[top banner]
Aggiornamento in Medicina: Newsletter Xagena Iscriviti gratis qui!

Medical Search Engine Mediexplorer.net

Tumore mammario in fase iniziale ad alto rischio: effetti dell’aggiunta di Gemcitabina e Paclitaxel nella terapia sequenziale neoadiuvante con Epirubicina, Ciclofosfamide e Paclitaxel

Antracicline e taxani sono state le chemioterapie neoadiuvanti standard per il carcinoma mammario nello scorso decennio. Uno studio ha valutato sicurezza ed efficacia dell’aggiunta di Gemcitabina ( Gemzar ) a Paclitaxel ( Taxol ) accelerato con Epirubicina ( Farmarubicina ) e... [Leggi]

Tumore del pancreas metastatico: immissione in commercio di Abraxane in combinazione con Gemcitabina nell’Unione Europea

E’ stata autorizzata da parte della Commissione Europea l’immissione in commercio di Abraxane ( Paclitaxel legato all’albumina in nanoparticelle ) in combinazione con Gemcitabina ( Gemzar ), per il trattamento di prima linea dei pazienti adulti con adenocarcinoma metastatico del pancreas o... [Leggi]

Anticorpi anti-glicolipidi neutri nella encefalomieloradiculoneuropatia

Uno studio ha esaminato 4 pazienti con encefalomieloradiculoneuropatia ( EMRN ) e ha valutato gli autoanticorpi contro i glicolipidi neutri. È stata studiata la progressione clinica, radiologica, neurofisiologica e i risultati del liquido cerebrospinale ( CSF ), così come gli anticorpi... [Leggi]

I malati di cancro con diabete trattato con Insulina presentano una mortalità più alta di 4 volte rispetto ai pazienti oncologici senza diabete

Secondo una ricerca pubblicata su Diabetologia, la rivista di EASD ( European Association for the Study of Diabetes ), le persone che soffrono di diabete nel momento in cui viene diagnosticato un tumore hanno una più alta probabilità di morire precocemente rispetto a quelli senza... [Leggi]

Bendamustina più Rituximab versus CHOP più Rituximab come trattamento di prima linea per i pazienti con linfomi indolenti e a cellule del mantello

La combinazione Rituximab ( MabThera ) più chemioterapia, nella maggior parte dei casi CHOP ( Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina e Prednisone ), è lo standard di cura per la prima linea di trattamento in pazienti con linfoma indolente in stadio avanzato e per i pazienti anziani con... [Leggi]

Corea autoimmune negli adulti

Sono state determinate le caratteristiche della corea autoimmune con insorgenza in età adulta e sono stati confrontati i sottogruppi paraneoplastico e idiopatico.Sono stati identificati 36 adulti con corea autoimmune presso la Mayo Clinic ( Rochester, MN, Stati Uniti ) nel periodo... [Leggi]

Ridotta variabilità della frequenza cardiaca tra i giovani con diabete mellito di tipo 1

Sono stati confrontati i parametri di variabilità della frequenza cardiaca ( HRV ) in giovani con e senza diabete di tipo 1 e sono stati studiati i fattori che potenzialmente contribuiscono ad avere una frequenza cardiaca alterata.I parametri di variabilità della frequenza cardiaca sono... [Leggi]

Immunoglobuline per via endovenosa per poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

La poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica ( CIDP ) causa debolezza e intorpidimento degli arti in modo progressivo o recidivante, sviluppandosi in almeno due mesi. Studi non-controllati hanno indicato che l’immunoglobulina per via endovenosa ( IVIg ) possa essere... [Leggi]

Diagnosi, trattamento e prognosi della sindrome di Guillain-Barré

La sindrome di Guillain-Barré ( GBS ) è una polineuropatia acuta con un grado variabile di debolezza che raggiunge la sua gravità massima entro 4 settimane. La malattia è principalmente preceduta da una infezione e generalmente ha un decorso monofasico. Sia le immunoglobuline per... [Leggi]

Vasculopatia da virus varicella-zoster

I cambiamenti patologici nelle arterie infette da virus varicella-zoster ( VZV ) includono infiammazione, intima ispessita e scarsità di cellule muscolari lisce. Dal momento che non sono stati stabiliti criteri per la vasculopatia da virus varicella-zoster precoce versus tardiva, sono state... [Leggi]

Lemtrada, un farmaco per la sclerosi multipla: avvertenze e precauzioni d’uso

Lemtrada, il cui principio attivo è Alemtuzumab, è indicato per i pazienti adulti con sclerosi multipla recidivante-remittente con malattia attiva definita clinicamente o attraverso le immagini di risonanza magnetica.Lemtrada non è raccomandato nei pazienti con malattia inattiva o in... [Leggi]

Bortezomib in aggiunta a Daunorubicina e Citarabina durante la terapia di induzione e a dose intermedia di Citarabina per il consolidamento in pazienti di 60-75 anni con leucemia mieloide acuta

È stato condotto uno studio per determinare la frequenza di induzione di remissione quando Bortezomib ( Velcade ) viene combinato con Daunorubicina e Citarabina in pazienti adulti-anziani con leucemia mieloide acuta non-trattati in precedenza, e la sicurezza di Bortezomib in combinazione con la... [Leggi]

Paclitaxel legato all’albumina in nanoparticelle per la seconda linea di trattamento del carcinoma uroteliale metastatico

Non esiste un trattamento standard per i pazienti con carcinoma uroteliale refrattario al Platino. Taxani e Vinflunina sono comunemente utilizzati, ma la risposta è inferiore al 20% senza beneficio in termini di sopravvivenza.In uno studio di fase 2, sono state valutate efficacia e... [Leggi]

Edema della materia bianca cerebrale causato da carenza dei canali del cloro CIC-2

Modelli murini mutanti suggeriscono che il canale del calcio ClC-2 ha un ruolo nella omeostasi di ioni e acqua, ma questo dato non è stato confermato nell’uomo.È stato condotto uno studio per definire nuovi disturbi caratterizzati da pattern distinti di anomalie in risonanza magnetica... [Leggi]

Tapentadolo a rilascio prolungato per i pazienti con dolore cronico

Il dolore cronico riduce la qualità di vita, utilizza le risorse sanitarie, e aumenta i costi sanitari. È diffuso, ma in genere non-adeguatamente trattato o gestito, in parte a causa di diversi ostacoli, tra cui un numero limitato di opzioni meccanicistiche per l’uso di agenti farmacologici a... [Leggi]

Abraxane nel trattamento del carcinoma alla mammella metastatico e del adenocarcinoma metastatico del pancreas

Abraxane, il cui principio attivo è Paclitaxel legato a una proteina umana chiamata albumina, trova indicazione nel trattamento dei seguenti carcinomi negli adulti: a) carcinoma alla mammella metastatico quando il primo trattamento ha cessato di agire e il trattamento standard, comprendente una... [Leggi]

Il PRAC ha raccomandato il ritiro dei medicinali per uso orale contenenti Almitrina

Il Comitato di Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza dell’European Medicines Agency ( PRAC ) ha concluso che i benefici dei medicinali per uso orale contenenti Almitrina non superano più i loro rischi e ha raccomandato che tutte le autorizzazioni all'immissione in commercio di questi... [Leggi]

Incremento della sopravvivenza nei pazienti con tumore del pancreas trattati con Nab-Paclitaxel più Gemcitabina

In uno studio di fase 1-2 su Paclitaxel legato alla albumina in nanoparticelle ( Nab-Paclitaxel; Abraxane ) più Gemcitabina ( Gemzar ), è stata notata attività clinica sostanziale nei pazienti con carcinoma pancreatico in fase avanzata.È stato condotto uno studio di fase 3 su efficacia... [Leggi]

Efficacia della Lenalidomide nella sindrome POEMS

La sindrome POEMS è una malattia rara caratterizzata da polineuropatia, gammopatia monoclonale, coinvolgimento multiorgano ed elevati livelli di fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( VEGF ). Le lesioni ossee localizzate richiedono irradiazione, mentre i pazienti giovani con... [Leggi]

Nab-Paclitaxel in associazione a Gemcitabina nel trattamento del cancro del pancreas in fase avanzata

L'FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Nab-Paclitaxel ( Abraxane ) e Gemcitabina ( Gemzar ) come trattamento di prima linea per i pazienti con adenocarcinoma metastatico del pancreas.L' approvazione è basata sui risultati dello studio IMPACT, che ha dimostrato che il... [Leggi]

Evitare la somministrazione di steroidi ad alte dosi negli anziani con broncopneumopatia cronica ostruttiva e diabete mellito

In uno studio effettuato in Australia su pazienti molto anziani con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) e diabete mellito di nuova diagnosi, coloro che hanno ricevuto corticosteroidi ad alto dosaggio hanno presentato un aumento del rischio di essere ricoverati in ospedale per una... [Leggi]

Eribulina mesilato versus Ixabepilone nel tumore alla mammella metastatico: incidenza di neuropatia periferica

La neuropatia periferica è una tossicità comune associata ad agenti chemioterapici diretti alla tubulina. Uno studio di fase II ha confrontato l'incidenza e la gravità della neuropatia associata a Eribulina mesilato ( Halaven ) o Ixabepilone ( Ixempra ) nel carcinoma mammario... [Leggi]

Halaven nel trattamento del tumore alla mammella localmente avanzato o metastatico

Halaven ( Eribulina ), in monoterapia, trova indicazione nel trattamento delle pazienti con tumore alla mammella localmente avanzato o metastatico, che hanno mostrato una progressione dopo almeno due regimi chemioterapici per malattia avanzata. La terapia precedente deve avere previsto... [Leggi]

Imnovid, in associazione a Desametasone, nel trattamento del mieloma multiplo

Imnovid è un farmaco antitumorale che contiene il principio attivo Pomalidomide. È usato in associazione a Desametasone ( un medicinale antinfiammatorio ) nel trattamento del mieloma multiplo. È usato negli adulti che sono stati sottoposti ad almeno due precedenti terapie, comprendenti sia... [Leggi]

FDA ha approvato Abraxane per il cancro del pancreas in fase avanzata

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha ampliato le indicazioni approvate di Abraxane ( particelle di Paclitaxel legate alle proteine per sospensione iniettabile, legate ad Albumina; Nab-Paclitaxel ) per il trattamento di pazienti con tumore al pancreas in fase avanzata ( metastatico... [Leggi]

Sepsi grave e shock settico: cause, caratteristiche cliniche ed esiti

La sepsi è una delle sindromi più antiche e più sfuggenti in medicina. Ippocrate sosteneva che la sepsi fosse un processo attraverso il quale la carne si decompone e le ferite si infettano.Galeno considerava la sepsi come un evento positivo, necessario per la guarigione delle... [Leggi]

Carenza di SURF1 causa malattia di Charcot-Marie-Tooth demielinizzante

Uno studio ha valutato se le mutazioni nel gene SURF1 siano una causa di malattia di Charcot-Marie-Tooth ( CMT ). Sono stati descritti 2 pazienti da una famiglia con malattia di Charcot-Marie-Tooth autosomica recessiva demielinizzante ( CMT4 ) associata a mutazione omozigote del sito... [Leggi]

Brentuximab vedotin nel linfoma di Hodgkin recidivato o refrattario: utilizzo nella pratica clinica quotidiana

Risultati di studi clinici hanno indicato che Brentuximab vedotin ( Adcetris ) è un farmaco promettente per il trattamento dei pazienti con linfoma di Hodgkin recidivato o refrattario. Uno studio multicentrico retrospettivo è stato condotto su 65 pazienti pesantemente pretrattati che... [Leggi]

Incidenza e prevalenza di neuropatia delle piccole fibre

È stata determinata l'incidenza minima e i tassi di prevalenza minimi della neuropatia delle piccole fibre in una regione ben definita nella parte meridionale dei Paesi Bassi. Sono stati utilizzati i dati raccolti retrospettivamente di pazienti con diagnosi di neuropatia delle... [Leggi]

Brentuximab vedotin nel linfoma di Hodgkin recidivato / refrattario e nel linfoma a grandi cellule anaplastico: dati nel lungo periodo

Nel corso del 55th American Society of Hematology ( ASH ) Annual Meeting sono stati presentati i dati aggiornati sulla sopravvivenza globale di due studi clinici pivotali di fase 2, condotti su Brentuximab vedotin ( Adcetris ) nel linfoma di Hodgkin recidivato / refrattario ( R/R HL ) e nel... [Leggi]

Profilassi antimalarica: Lariam associato a rischio di reazioni avverse neuropsichiatriche

Lariam ( Meflochina ) può indurre disordini neuropsichiatrici potenzialmente gravi. Le più comuni reazioni neuropsichiatriche della Meflochina includono sogni anomali, insonnia, ansia e depressione. Sono state inoltre riferiti allucinazioni, psicosi, suicidio, pensieri suicidari e comportamento... [Leggi]

Granulomatosi eosinofila con poliangite ( Churg-Strauss ): caratteristiche cliniche e follow-up a lungo termine

Precedenti studi sulla granulomatosi eosinofila con poliangite ( Churg-Strauss ) ( EGPA ), con ridotti numeri di pazienti e limitate durate di follow-up, hanno dimostrato che la presentazione clinica alla diagnosi, ma non l’esito, differiva in base allo stato degli anticorpi citoplasmatici... [Leggi]

Studio CLEOPATRA: Pertuzumab riduce il rischio mortalità del 34% nelle donne con tumore alla mammella metastatico HER2-positivo

Lo studio di fase III CLEOPATRA ha dimostrato che la combinazione di Pertuzumab ( Omnitarg, Perjeta ), Trastuzumab ( Herceptin ) e chemioterapia a base di Docetaxel ( Taxotere ) prolunga in maniera significativa la sopravvivenza globale delle pazienti colpite da cancro al seno metastatico,... [Leggi]

Neuropatia indotta da chemioterapia e sua associazione con la qualità di vita in sopravvissuti a tumore del colon e del retto

E’ stato condotto uno studio per valutare in dettaglio la prevalenza e la gravità della neuropatia indotta da chemioterapia e la sua influenza sulla qualità di vita correlata alla salute in un campione di popolazione di sopravvissuti a carcinoma colorettale da 2 a 11 anni dopo la... [Leggi]

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule non-squamoso di stadio IIIB o IV: Pemetrexed più Carboplatino e Bevacizumab seguiti da Pemetrexed e Bevacizumab versus Paclitaxel più Carboplatino e Bevacizumab seguiti da Bevacizumab

Lo studio PointBreak ( A Study of Pemetrexed, Carboplatin and Bevacizumab in Patients With Nonsquamous Non-Small Cell Lung Cancer ) ha confrontato efficacia e sicurezza del trattamento con Pemetrexed ( Pem; Alimta ) più Carboplatino ( C; Paraplatin ) più Bevacizumab ( Bev; Avastin ), seguito da... [Leggi]

Esiti dei pazienti con sindrome POEMS trattati inizialmente con radiazioni

La sindrome POEMS è una rara discrasia plasmacellulare che si presenta con polineuropatia e altri reperti sistemici. I pazienti con 1-3 lesioni ossee, e midollo osseo negativo, sono spesso trattati con IFRT ( involved field radiation therapy, radioterapia limitata all'area coinvolta ) come... [Leggi]

Disfunzione autonomica nella poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

I deficit autonomici nella poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica non sono stati adeguatamente quantificati. Il Composite Autonomic Severity Score ( CASS ) è uno strumento validato per la quantificazione in laboratorio della insufficienza autonomica derivata da test... [Leggi]

Gestione della vasculite non-infettiva da crioglobulinemia mista

Mancano dati sullo spettro clinico e sulla gestione terapeutica della vasculite non-infettiva da crioglobulinemia mista ( CryoVas ) nell’era dello screening per il virus dell’epatite C.Uno studio ha analizzato i dati relativi a 242 pazienti con vasculite non-infettiva da... [Leggi]

Sicurezza ed efficacia di Brentuximab vedotin per il linfoma di Hodgkin ricorrente dopo trapianto allogenico di cellule staminali

Il linfoma di Hodgkin che recidiva dopo trapianto allogenico di cellule staminali rappresenta una sfida clinica importante.In uno studio, è stato valutato Brentuximab vedotin, un anticorpo farmaco-coniugato diretto contro CD30, in 25 pazienti con linfoma di Hodgkin ( età mediana, 32... [Leggi]

La combinazione Bortezomib e chemioterapia è altamente attiva nella leucemia linfoblastica acuta avanzata da precursori delle cellule B

La terapia della leucemia linfoblastica acuta pediatrica, recidivata, è ostacolata da bassi tassi di remissione e alta tossicità, soprattutto nella seconda e nelle successive recidive.Uno studio di fase 1 ( T2005-003 ) ha mostrato che la combinazione di Bortezomib ( Velcade ) con... [Leggi]

Alterazioni precoci delle arteriole retiniche e neuropatia periferica nel diabete mellito

Uno studio ha esaminato l'associazione tra le anomalie precoci dei vasi retinici arteriolari e neuropatia diabetica periferica.Sono stati analizzati i dati di 608 persone ( età compresa tra 40-80 anni ) con diabete mellito, provenienti dalla popolazione del Singapore Malay... [Leggi]

Mieloma multiplo di nuova diagnosi: Bortezomib, Talidomide e Desametasone superiore a Talidomide e Desametasone come terapia di consolidamento dopo trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche

Uno studio randomizzato di fase 3, ha mostrato tassi superiori di risposta completa / quasi completa e una prolungata sopravvivenza libera da progressione con il regime VTD ( Bortezomib, Talidomide e Desametasone ) versus regime TD ( Talidomide e Desametasone ) come terapia di induzione prima,... [Leggi]

La modulazione condizionata del dolore predice l'efficacia della Duloxetina nella neuropatia diabetica dolorosa

La modulazione condizionata del dolore ( CPM ) predice l'efficacia della Duloxetina ( Cymbalta ) nella neuropatia diabetica dolorosa.I pazienti con modulazione condizionata del dolore, meno efficiente, hanno maggiori probabilità di trarre beneficio dal trattamento... [Leggi]

Eribulina mesilato per il carcinoma della prostata metastatico resistente a castrazione in pazienti trattati in precedenza con taxani

Le opzioni di trattamento restano limitate per i pazienti con tumore della prostata resistente alla castrazione. È stata valutata Eribulina mesilato ( Halaven ), un inibitore non-taxano della dinamica dei microtubuli, analogo di Alicondrina B, nei pazienti con carcinoma della prostata... [Leggi]

Rituximab per il trattamento della vasculite crioglobulinemica grave

È stato condotto uno studio a lungo termine, prospettico, randomizzato e controllato con placebo per valutare Rituximab ( MabThera, Rituxan ) per le grave crioglobulinemia mista o vasculite crioglobulinemica.Sono stati arruolati 59 pazienti con vasculite crioglobulinemica e... [Leggi]

Terapia di mantenimento con Bortezomib più Talidomide o Bortezomib più Prednisone in pazienti anziani con mieloma multiplo

La terapia di mantenimento può essere particolarmente rilevante nei pazienti anziani con mieloma nei quali si riscontra un maggior beneficio dalla terapia iniziale.Uno studio randomizzato ha confrontato la terapia di mantenimento con Bortezomib più Talidomide o Prednisone in 178... [Leggi]

Combinazioni di Bortezomib, Desametazone, Ciclofosfamide e Lenalidomide nel mieloma multiplo precedentemente non-trattato

Le combinazioni di Bortezomib (V) e Desametasone (D) con Lenalidomide (R) o Ciclofosfamide (C) hanno dimostrato un'efficacia significativa.Uno studio randomizzato di fase 2, ha valutato i regimi VDC, VDR e VDCR nel mieloma multiplo non-trattato in precedenza.I pazienti... [Leggi]

Brentuximab vedotin per i pazienti con linfoma di Hodgkin recidivato o refrattario

Brentuximab vedotin ( Adcetris ) è un anticorpo farmaco-coniugato che rilascia in modo selettivo Monometil-Auristatina E ( MMAE ), un agente antimicrotubuli, nelle cellule che esprimono CD30. In studi di fase I, Brentuximab vedotin ha dimostrato una significativa attività con un... [Leggi]

Brentuximab vedotin in pazienti con linfoma anaplastico a grandi cellule recidivato o sistemico

Il linfoma sistemico anaplastico a grandi cellule è un sottotipo aggressivo del linfoma a cellule T caratterizzato da espressione uniforme di CD30. L’anticorpo farmaco-coniugato Brentuximab vedotin ( Adcetris ) rilascia il potente agente antimicrotubuli monometil Auristatina E alle... [Leggi]

Somministrazione per via endovenosa di Immunoglobulina versus Metilprednisolone per la poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

Le somministrazioni intravenose di Immunoglobulina ( IgIV ) e corticosteroidi sono efficaci come trattamento iniziale in pazienti con poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica, ma sono disponibili poche informazioni sul profilo rischio-beneficio comparativo del loro... [Leggi]

Cellule staminali neurali per via endovenosa aboliscono la ipersensibilità nocicettiva e la rigenerazione del nervo trigger nella neuropatia sperimentale

Nel dolore neuropatico sperimentale, le cellule staminali neurali per via endovenosa inducono una rapida remissione della iperalgesia e della allodinia, seguita da un miglioramento nella morfologia del nervo.Una riparazione non-fisiologica del nervo lesionato che porta alla... [Leggi]

Neuropatia sensoriale come parte della sindrome di atassia cerebellare con areflessia vestibolare

La sindrome dell'atassia cerebellare con vestibulopatia bilaterale è stata definita nel 2004.La neuropatia sensoriale è stata menzionata in 3 dei 4 pazienti descritti. Un gruppo di ricercatori dell’Australia e della Nuova Zelanda hanno cercato di... [Leggi]

Mieloma multiplo in progressione o recidivante dopo trapianto autologo: superiorità della tripla combinazione con Bortezomib, rispetto alla doppia combinazione

Uno studio prospettico, multicentrico e di fase III ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di una tripla combinazione ( Bortezomib –Talidomide - Desametasone [ regime VTD ] ) versus una doppia combinazione ( Talidomide - Desametasone [ regime TD ] ) in pazienti con mieloma multiplo in... [Leggi]

Nistagmo pendolare acquisito nella sclerosi multipla e tremore oculo-palatale

Il nistagmo pendolare acquisito si manifesta soprattutto nella sclerosi multipla e nelle lesioni focali del tronco encefalico. In quest'ultimo caso, è parte della sindrome del tremore oculo-palatale.Anche se la fisiopatologia del nistagmo pendolare acquisito è stata... [Leggi]

Nab-Paclitaxel settimanale con Carboplatino versus Paclitaxel in solvente più Carboplatino come terapia di prima linea nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato

Uno studio di fase III ha confrontato efficacia e sicurezza di Paclitaxel legato ad Albumina ( Nab-Paclitaxel; Abraxane ) più Carboplatino con Paclitaxel in solvente ( Sb-Paclitaxel ) più Carboplatino nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule in stadio avanzato. In totale, 1.052... [Leggi]

Carfilzomib è efficace come nuovo regime di trattamento di prima linea per il mieloma multiplo

L'inclusione di Carfilzomib ( Kyprolis ), una nuova terapia mirata per il mieloma multiplo, in combinazione con Lenalidomide ( Revlimid ) e Desametasone ( Decadron ) a basso dosaggio, ha prodotto completa o quasi-completa remissione nella maggioranza dei pazienti con mieloma... [Leggi]

Sopravvivenza a lungo termine dopo trapianto di fegato nei pazienti con polineuropatia amiloide familiare

La polineuropatia amiloide familiare ( FAP ), una malattia ad esito fatale ereditata in modo autosomico dominante, è caratterizzata da accumulo sistemico di transtiretina polimerizzata ( TTR ) nei nervi periferici e negli organi.Il trapianto di fegato è diventato un... [Leggi]

Trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche seguito da trapianto allogenico o autologo di cellule staminali emopoietiche in pazienti con mieloma multiplo

Il trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche migliora la sopravvivenza in pazienti con mieloma multiplo, ma la progressione della malattia resta un problema.Il trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche potrebbe ridurre la progressione della malattia, ma... [Leggi]

Adcetris nel trattamento del linfoma di Hodgkin e del linfoma anaplastico a grandi cellule sistemico

Adcetris è un medicinale contenente il principio attivo Brentuximab vedotin, che trova impiego nel trattamento degli adulti con linfoma di Hodgkin ( HL ) con cellule tumorali CD30-positive ( ossia quando presentano sulla propria superficie una proteina denominata CD30 ). Adcetris è indicato: a)... [Leggi]

Efficacia della Venlafaxina per la prevenzione e il sollievo della neurotossicità acuta indotta da Oxaliplatino

La tossicità neurosensoriale legata a Oxaliplatino ( Eloxatin ) è dose limitante e potrebbe presentarsi come sintomi acuti e/o neuropatia periferica cumulativa.Nel periodo 2005-2008, i pazienti con neurotossicità acuta correlata a Oxaliplatino sono stati randomizzati in uno studio in... [Leggi]

Efficacia comparativa dei farmaci antidiabetici sugli esiti clinici nel lungo periodo

Un totale di 66 studi ( 46 studi randomizzati e controllati; durata: 12 settimane a 6 anni ) hanno riportato l'efficacia comparativa degli antidiabetici per via orale sugli esiti nel lungo periodo.L'età media dei partecipanti variava da 48 anni a 75 anni. È... [Leggi]

Tasigna: effetti indesiderati

I dati riportati riflettono l’esposizione a Tasigna in un totale di 717 pazienti da uno studio randomizzato di fase III condotto in pazienti con leucemia mieloide cronica di nuova diagnosi in fase cronica trattati con la dose raccomandata di 300 mg due volte al giorno ( n=279 ) e da uno... [Leggi]

Bortezomib e Melfalan ad alte dosi come regime di condizionamento prima del trapianto di cellule staminali autologhe nei pazienti con mieloma multiplo de novo

Il trapianto di cellule staminali autologhe è raccomandato per i pazienti più giovani con nuova diagnosi di mieloma multiplo. Il raggiungimento di una risposta completa o almeno di una risposta parziale molto buona è un importante fattore prognostico per la sopravvivenza,... [Leggi]

Bortezomib nel trattamento del linfoma indolente recidivo o refrattario

Uno studio ha valutato l'efficacia e la sicurezza della monoterapia con Bortezomib ( Velcade ) nel linfoma a cellule B indolente recidivante o refrattario alla terapia con Rituximab ( Mabthera ).Sono stati coinvolti 60 pazienti: 59 sono stati trattati con Bortezomib 1.3 mg/m2 nei... [Leggi]

Bortezomib in combinazione con Rituximab nella macroglobulinemia di Waldenstrom recidivante o recidivante e refrattaria

È stato condotto uno studio con l’obiettivo di determinare attività e sicurezza di una dose settimanale di Bortezomib ( Velcade ) e Rituximab ( MabThera ) in pazienti con macroglobulinemia di Waldenström recidivante o refrattaria.Sono stati ritenuti idonei... [Leggi]

Halaven nel trattamento del tumore alla mammella localmente avanzato o metastatico

Halaven è una soluzione iniettabile contenente il principio attivo Eribulina, che trova indicazione in monoterapia nel trattamento dei pazienti con tumore della mammella localmente avanzato o metastatico che hanno mostrato progressione dopo almeno altri due regimi chemioterapici per... [Leggi]

Mieloma multiplo: Ciclofosfamide, Talidomide e Desametasone come terapia iniziale per i pazienti non-idonei al trapianto autologo

Come parte dello studio randomizzato MRC Mieloma IX, è stato confrontato un regime attenuato di Ciclofosfamide, Talidomide e Desametasone ( CTDa; n=426 ) con Melfalan e Prednisone ( MP; n=423 ) nei pazienti con nuova diagnosi di mieloma multiplo non-ammissibili per il trapianto autologo di... [Leggi]

Somministrazione sottocutanea versus intravenosa di Bortezomib in pazienti con recidiva di mieloma multiplo

L’iniezione endovenosa è la via di somministrazione standard di Bortezomib ( Velcade ); tuttavia, la somministrazione sottocutanea rappresenta un’importante alternativa.È stato condotto uno studio per comparare efficacia e sicurezza di somministrazione sottocutanea versus intravenosa di... [Leggi]

Attività di Eribulina mesilato in pazienti con sarcoma dei tessuti molli

Eribulina ( Halaven ) inibisce le dinamiche dei microtubuli attraverso un meccanismo distinto da quello degli altri farmaci che hanno come bersaglio la tubulina, inducendo l’arresto del ciclo cellulare e la regressione del tumore in modelli preclinici. Uno studio ha valutato attività e... [Leggi]

Mieloma multiplo di nuova diagnosi: Bortezomib più Desametasone versus dosaggio ridotto di Bortezomib, Talidomide più Desametasone come trattamento di induzione prima di ASCT

L'Intergroupe Francophone du Myelome ha condotto uno studio randomizzato per confrontare il regime di induzione Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone ( Decadron ) ( VD ), prima della terapia ad alte dosi ( HDT ) e il trapianto autologo di cellule staminali ( ASCT ), con una combinazione... [Leggi]

Motesanib o Bevacizumab in aperto, in combinazione con Paclitaxel come trattamento di prima linea per il tumore mammario HER-2 negativo localmente ricorrente o metastatico

Il fattore di crescita dell'endotelio vascolare ( VEGF ) svolge un ruolo cruciale nel’angiogenesi, ed è un valido bersaglio nel carcinoma mammario metastatico.Motesanib è un inibitore orale dei recettori di VEGF.Uno studio ha cercato di verificare se il trattamento con Motesanib... [Leggi]

Lenalidomide, Bortezomib, Doxorubicina liposomiale pegilata e Desametasone nel mieloma multiplo di nuova diagnosi

Uno studio di fase 1-2 ha valutato la combinazione di Lenalidomide ( Revlimid ), Bortezomib ( Velcade ), Doxorubicina liposomiale pegilata ( Caelys ) e Desametasone ( Decadron ) ( regime RVDD ) nei pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi.I pazienti hanno ricevuto il regime... [Leggi]

Cetuximab, Gemcitabina e Oxaliplatino nei pazienti con carcinoma del tratto biliare non-resecabile avanzato o metastatico

I pazienti con carcinoma del tratto biliare hanno una prognosi sfavorevole, e fino a poco tempo fa non era stata definita una chemioterapia palliativa standard.Uno studio ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Cetuximab ( Erbitux ) in combinazione con Gemcitabina ( Gemzar... [Leggi]

Polineuropatia amiloide familiare da transtiretina: Vyndaqel, prima terapia approvata nell'Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato Vyndaqel ( Tafamidis ) per il trattamento della polineuropatia amiloide familiare da transtiretina ( TTR-FAP ) in pazienti adulti con polineuropatia sintomatica in fase 1.La polineuropatia amiloide familiare correlata alla transtiretina è una... [Leggi]

Idebenone migliora la vista nei pazienti con neuropatia ottica ereditaria di Leber

Idebenone migliora la vista nei pazienti con neuropatia ottica ereditaria di Leber Uno studio clinico condotto da ricercatori della Newcastle University ( Gran Bretagna ) ha dimostrato che il farmaco, Idebenone ( Catena ), migliora la visione e la percezione del colore nei pazienti con... [Leggi]

Cetuximab, Gemcitabina e Oxaliplatino seguiti da chemioradiazione con Cetuximab per l’adenocarcinoma pancreatico localmente avanzato

Uno studio di fase II ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Cetuximab ( Erbitux ), Gemcitabina ( Gemzar ) e Oxaliplatino ( Eloxatin ), seguiti da Cetuximab, Capecitabina ( Xeloda ) e radioterapia nel carcinoma del pancreas localmente avanzato.I pazienti naive per il trattamento ed... [Leggi]

Pazienti con neurofibromatosi di tipo 1: fenotipo a rischio

Sono state valutate le associazioni tra neurofibromi sottocutanei e neurofibromi interni nei pazienti con neurofibromatosi di tipo 1 e si è determinato se l'associazione tra neurofibromi sottocutanei e neuropatia periferica sia ascrivibile ai neurofibromi interni.In uno... [Leggi]

Regime modificato con Docetaxel, Cisplatino e Fluorouracile con Bevacizumab nei pazienti con adenocarcinoma gastroesofageo metastatico

Uno studio ha valutato la sicurezza e l’efficacia di uno schema di somministrazione modificato di Docetaxel, Cisplatino e Fluorouracile ( regime DCF ) con Bevacizumab ( Avastin ) nei pazienti con tumori gastroesofagei avanzati.Pazienti precedentemente non-trattati con... [Leggi]

Chemioterapia di combinazione con Oxaliplatino e fluoropirimidina per il trattamento di prima linea del carcinoma colorettale avanzato

Quando la cura della malattia è impossibile, il trattamento oncologico dovrebbe focalizzarsi sia sulla lunghezza sia sulla qualità di vita.La massimizzazione del tempo privo di effetti tossici potrebbe essere una strategia efficace per raggiungere entrambi questi... [Leggi]

Somministrazione settimanale di Bortezomib associata a Temsirolimus nel mieloma multiplo recidivante o recidivante e refrattario

Il mieloma multiplo è il secondo tumore ematologico più prevalente ed è incurabile.È stato condotto uno studio per valutare la risposta e la sicurezza della combinazione di Temsirolimus ( Torisel ), un inibitore di mTOR, e Bortezomib ( Velcade ) in... [Leggi]

Combinazione di Bendamustina, Bortezomib e Rituximab per il linfoma a cellule del mantello non-Hodgkin recidivato o refrattario indolente

Data la significativa attività e tollerabilità di Bendamustina, Rituximab e Bortezomib in pazienti con recidiva indolente del linfoma non-Hodgkin delle cellule del mantello e l’esistenza di studi di laboratorio che suggeriscono attività sinergica, è stato... [Leggi]

Ipertrigliceridemia in individui HIV-positivi trattati con terapia antiretrovirale di combinazione: impatto potenziale sulla polineuropatia sensoriale da HIV

Nelle popolazioni con infezione da virus HIV che stanno invecchiando grazie alla migliorata longevità ottenuta con la terapia antiretrovirale combinata, sia la ipertrigliceridemia che la neuropatia sensoriale sono diventate sempre più comuni.La neuropatia sensoriale... [Leggi]

Neuropatia nella malattia di Parkinson, prevalenza e determinanti

Per accertare la prevalenza e i determinanti della neuropatia nei pazienti con malattia di Parkinson, in particolare i ruoli di vitamina B12 e l'esposizione a Levodopa, è stato condotto uno studio cross-sezionale su 37 pazienti affetti da malattia di Parkinson e 37 controlli abbinati... [Leggi]

Doxorubicina e Ciclofosfamide con Docetaxel concomitante versus sequenziale come trattamento adiuvante nel tumore alla mammella con EGFR2 normale e linfonodi positivi

Le antracicline, i taxani e gli agenti alchilanti sono tra i farmaci più attivi nel trattamento adiuvante del carcinoma mammario, ma lo schema ottimale per la loro somministrazione non è noto.È stato effettuato uno studio di terapia adiuvante per confrontare... [Leggi]

Neuropatia periferica e ottica associata a Linezolid nei bambini

La neuropatia periferica e la neuropatia ottica associate all’uso di Linezolid ( Zyvox, Zyvoxid ) sono state descritte nella letteratura relativa agli adulti; tuttavia, sono disponibili informazioni limitate per quanto riguarda il contesto pediatrico.È stato... [Leggi]

Acido Retinoico riduce la neuropatia indotta dalla chemioterapia in un modello animale e nei pazienti con tumore al polmone

È stato condotto uno studio per valutare l’effetto dell’Acido Retinoico tutto-trans ( ATRA ) come trattamento per la neuropatia periferica indotta da chemioterapia in un modello animale sperimentale e in un studio randomizzato, in doppio cieco e controllato, in pazienti con... [Leggi]

Valutazione longitudinale della neuropatia indotta da Oxaliplatino

È stato effettuato uno studio per caratterizzare la storia naturale della neuropatia associata a Oxaliplatino ( Eloxatin ) e per determinare se la densità delle fibre nervose intraepidermiche ( IENFD ) è una misura sensibile di progressione della neuropatia.... [Leggi]

Fattori genetici alla base del rischio di neuropatia legata a Talidomide nei pazienti con mieloma multiplo

È stato condotto uno studio per identificare la variazione genetica che può modulare e predire il rischio di sviluppare neuropatia periferica correlata a Talidomide ( Thalomid ).Sono stati analizzati campioni di DNA di 1.495 pazienti con mieloma... [Leggi]

La Thalidomide Celgene associata ad eventi tromboembolici

Celgene, in accordo con l’EMA ( European Medicines Agency ) e l’AIFA, hanno informato gli operatori sanitari di nuove importanti informazioni di sicurezza relative a Thalidomide Celgene ( Talidomide ).I pazienti trattati con Talidomide hanno un rischio più elevato di... [Leggi]

Bortezomib più Rituximab versus Rituximab da solo in pazienti con linfoma follicolare recidivante e naive o sensibili a Rituximab

Bortezomib ( Velcade ) e Rituximab ( MabThera ) hanno mostrato attività additiva in modelli preclinici di linfoma ed è stato dimostrato che sono attivi e generalmente ben tollerati in uno studio randomizzato di fase 2 in pazienti con linfoma follicolare e della zona marginale.Uno studio... [Leggi]

Acido Ascorbico nella malattia di Charcot-Marie-Tooth di tipo 1

L'Acido Ascorbico ha ridotto la gravità della neuropatia in topi transgenici che sovraespimevano PMP22 ( peripheral myelin protein 22 ), un modello di malattia di Charcot-Marie-Tooth di tipo 1A associato alla duplicazione di PMP22.Tuttavia, in 3 studi di 1 anno, il trattamento con Acido... [Leggi]

Zerit associato a effetti indesiderati potenzialmente gravi: restrizione della indicazione terapeutica

L’indicazione terapeutica della Stavudina ( Zerit capsule rigide e polvere per soluzione orale ) ha subito delle restrizioni ad opera delle Autorità Regolatorie Europee ed Italiane. La Stavudina deve essere utilizzata solo quando non vi sono alternative terapeutiche e per... [Leggi]

Antivirali: limitato l’impiego della Stavudina a causa di potenziali gravi eventi avversi

L’European Medicines Agency ( EMA ) ha ultimato il riesame del medicinale Zerit come parte della procedura di rinnovo dell'autorizzazione all'immissione in commercio. Br> Il Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano ( CHMP ) ha raccomandato il rinnovo dell'autorizzazione... [Leggi]

Mieloma multiplo: efficacia e sicurezza di Bortezomib una volta alla settimana

In un recente studio di fase 3, il regime a base di Bortezomib, Melfalan, Prednisone e Talidomide, seguito da trattamento di mantenimento con Bortezomib e Talidomide ha dimostrato un'efficacia superiore rispetto al regime Bortezomib-Melfalan-Prednisone. Per diminuire la... [Leggi]

Sequenziamento completo del genoma in un paziente con neuropatia di Charcot-Marie-Tooth

Il sequenziamento dell’intero genoma potrebbe rivoluzionare la diagnostica medica attraverso la rapida identificazione degli alleli che causano la malattia.Tuttavia, anche nei casi di semplici pattern di ereditarietà e diagnosi non-ambigua, la relazione tra fenotipi... [Leggi]

Emorragia intracerebrale, possibile presentazione nella sindrome di Churg-Strauss

La sindrome di Churg-Strauss ( CSS ) è una rara vasculite sistemica, quasi sempre accompagnata da asma, poliposi nasale, anomalie dei seni paranasali, e aumento della conta degli eosinofili nel sangue periferico.Il coinvolgimento neurologico come neuropatia periferica... [Leggi]

Due sottotipi di sindrome di Churg-Strauss con neuropatia: il ruolo degli eosinofili e di ANCA

Lo scopo di uno studio, compiuto da Ricercatori giapponesi, è stato quello di chiarire le differenze nella patogenesi della neuropatia tra i pazienti con sindrome di Churg-Strauss MPO-ANCA-positivi ( n=8 ) e MPO-ANCA-negativi ( n=14 ).Nelle biopsie del nervo, la vasculite... [Leggi]

Neuropatia periferica nella sindrome di Sjogren

La prevalenza di neuropatia periferica nei pazienti con sindrome di Sjögren rimane non ben definita, con un intervallo da 2% ad oltre il 60% dei pazienti con sindrome di Sjögren. C’è incertezza sul fatto che la neuropatia periferica sia una caratteristica della... [Leggi]

Neuroprotezione con vitamina E per la neuropatia da Cisplatino

L'utilizzo della chemioterapia a base di Cisplatino ( Platinex ) è limitato dalla grave neurotossicità periferica riportata in una proporzione che arriva anche al 90% dei pazienti in trattamento con una dose cumulativa superiore a 300 mg/m(2). Uno studio ha valutato... [Leggi]

Bortezomib, Melfalan e Prednisone versus Bortezomib, Talidomide e Prednisone come terapia di induzione seguita da trattamento di mantenimento con Bortezomib e Talidomide versus Bortezomib e Prednison

Bortezomib ( Velcade ) più Melfalan e Prednisone è significativamente migliore di Melfalan ( Alkeran ) più Prednisone ( Deltacortene ) da soli per pazienti anziani con mieloma multiplo non-trattato, ma tuttavia gli effetti tossici sono alti.Uno studio in aperto ha valutato se un nuovo e... [Leggi]

Mieloma multiplo di nuova diagnosi: Bortezomib con Talidomide più Desametasone come terapia di induzione o come terapia di consolidamento

La combinazione Talidomide ( Thalomid ) più Desametasone ( Decadron ) rappresenta una terapia di induzione standard nel caso di mieloma.È stato condotto uno studio allo scopo di valutare l’efficacia e la sicurezza dell'aggiunta di Bortezomib ( Velcade ) a Talidomide più Desametasone... [Leggi]

Efficacia e sicurezza di Gemcitabina, Oxaliplatino e Bevacizumab nei carcinomi avanzati del tratto biliare

Precedenti studi di fase 2 hanno mostrato attività anti-tumorale con Gemcitabina ( Gemzar ) e Oxaliplatino ( Eloxatin ) ( GEMOX ) in pazienti con carcinomi avanzati del tratto biliare.In uno studio di fase 2, sono state valutate l’efficacia e la sicurezza della... [Leggi]

Trattamento immunomodulante diverso da corticosteroidi, immunoglobuline e plasmaferesi per poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

La poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica ( CIDP ) è una malattia che causa debolezza e intorpidimento progressivi o recidivanti e remittenti. Ciò è probabilmente dovuto a un processo autoimmune. I farmaci immunosoppressori o immunomodulatori dovrebbero essere utili... [Leggi]

Mieloma multiplo: efficacia e sicurezza di Bortezomib una volta alla settimana

In un recente studio di fase 3, la combinazione di Bortezomib – Melfalan – Prednisone – Talidomide, seguita da trattamento di mantenimento con Bortezomib - Talidomide ha dimostrato un'efficacia superiore rispetto a Bortezomib – Melfalan - Prednisone.Per diminuire la tossicità... [Leggi]

Malattia di Fabry nei bambini: correlazione tra manifestazioni oculari, genotipo e gravità sistemica

La malattia di Fabry è una malattia lisosomiale legata al cromosoma X associata a grave insufficienza multiorgano e morte prematura.L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare la prevalenza di manifestazioni oftalmiche in bambini con tale patologia e di studiare la... [Leggi]

Sindrome POEMS: manifestazioni cutanee e livelli di VEGF

Uno studio ha esaminato le manifestazioni cutanee della sindrome POEMS ( polineuropatia, organomegalia, endocrinopatia, gammopatia monoclonale e cambiamenti della pelle ) e la loro correlazione con i livelli plasmatici del fattore di crescita vascolare endoteliale ( s-VEGF-A ); inoltre si è... [Leggi]

Tapentadolo nella terapia del dolore

Il Tapentadolo è un nuovo farmaco per il trattamento orale del dolore cronico grave.L’efficacia del Tapentadolo è stata dimostrata in diverse condizioni dolorose. In uno studio di fase III la riduzione dell’intensità del dolore ottenuta con Tapentadolo dopo 12 settimane di mantenimento... [Leggi]

Effetto del trattamento intensivo dell’iperglicemia sugli esiti microvascolari nel diabete mellito di tipo 2

L’iperglicemia è associata a un aumentato rischio di complicazioni cardiovascolari in persone con diabete mellito di tipo 2. Uno studio ha valutato se la riduzione della concentrazione di glucosio ematico sia in grado di abbassare il rischio di complicazioni... [Leggi]

Prognosi di polineuropatia dovuta a gammopatia monoclonale IgM

Il decorso della polineuropatia associata a gammopatia monoclonale IgM può essere molto variabile. È stato eseguito uno studio di coorte prospettico di 140 pazienti con gammopatia monoclonale IgM per un periodo di 23 anni al fine di identificare i fattori che... [Leggi]

Trapianto di cellule staminali in pazienti con neuropatia autonomica dovuta ad amiloidosi AL primaria

I pazienti con amiloidosi AL possono trarre beneficio da alta dose di chemioterapia e trapianto autologo di cellule staminali. Il trapianto può causare scambio di fluidi, sepsi e disritmie cardiache. L'amiloidosi si può manifestare con neuropatia autonomica che rende... [Leggi]

Il burden di malattia neurologica nei pazienti trattati per HIV/AIDS è predittore di sopravvivenza

La terapia antiretrovirale di combinazione ha migliorato la sopravvivenza nei pazienti con infezione da HIV o AIDS, ma resta incerto il suo impatto sul cambiamento di prevalenza e incidenza di disturbi neurologici con conseguenti effetti sulla mortalità.Uno studio ha esaminato la... [Leggi]

Interferone beta-1a intramuscolare nella terapia della poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

La poliradiculoneuropatia cronica infiammatoria demielinizzante condivide alcune caratteristiche immunologiche con la sclerosi multipla.Poiché l'Interferone beta-1a intramuscolare ( IFN beta-1a, Avonex ) è un trattamento efficace e sicuro per la sclerosi multipla,... [Leggi]

Terapia a lungo termine con alte dosi di immunoglobulina per via sottocutanea nella neuropatia motoria multifocale

Nella neuropatia motoria multifocale, l’unico trattamento è basato su alte dosi di immunoglobulina per via endovenosa.L’auto-infusione sottocutanea con immunoglobulina G aumenta l’autonomia dei pazienti e la flessibilità del trattamento e potrebbe... [Leggi]

Trattamento del prurito

Il prurito è una sensazione di fastidio a carico della pelle, che induce chi ne soffre a grattarsi più o meno intensamente a seconda della sua entità. Il grattamento persistente può provocare eritema, papule orticarioidi lineari, escoriazioni di precedenti papule,... [Leggi]

Pregabalin per la neuropatia dolorosa da HIV

Pregabalin ( Lyrica ) è un farmaco efficace in diverse sindromi da dolore neuropatico. Uno studio ha valutato l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità del trattamento della neuropatia dolorosa associata all'infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana... [Leggi]

Brentuximab vedotin nella recidiva dei linfomi CD30+

Il linfoma di Hodgkin e il linfoma anaplastico a grandi cellule sono i due tumori più comuni che presentano espressione di CD30. Precedenti tentativi di utilizzare terapie monoclonali dirette contro l’antigene CD30 hanno mostrato attività minima.Per... [Leggi]

La combinazione Bortezomib più Desametasone è superiore a Vincristina più Desametasone come trattamento di induzione prima del trapianto autologo di cellule staminali nel mieloma multiplo di nuova

Uno studio ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Bortezomib ( Velcade ) più Desametasone e di Vincristina e Doxorubicina più Desametasone, come terapia di induzione prima del trapianto di cellule staminali nel mieloma non-trattato in precedenza.Nello studio, 482 pazienti... [Leggi]

L’insufficienza renale acuta indotta da catene leggere può essere revertita da Bortezomib, Doxorubicina e Desametasone nel mieloma multiplo

Uno studio ha valutato l'efficacia della terapia di associazione composta da Bortezomib ( Velcade ), Doxorubicina e Desametasone in pazienti con mieloma multiplo e con insufficienza renale acuta indotta da catene leggere. I 68 pazienti con insufficienza renale acuta indotta da... [Leggi]

Confronto a breve e medio termine tra endoarteriectomia e impianto di stent per la stenosi carotidea

E' stata portata a termine una revisione sistematica della letteratura seguita da una meta-analisi per valutare la sicurezza relativa a breve termine e l’efficacia a medio termine di endoarteriectomia carotidea versus impianto di stent carotideo. Sono stati presi in... [Leggi]

Bortezomib più Melfalan e Prednisone rispetto a Melfalan e Prednisone nel mieloma multiplo non-trattato in precedenza

È stato condotto uno studio allo scopo di confermare la sopravvivenza generale e altri benefici clinici del regime VMP ( Bortezomib, Melfalan e Prednisone ) versus il regime MP ( Melfalan e Prednisone ) nello studio di fase III VISTA ( Velcade as Initial Standard Therapy in Multiple... [Leggi]

Gefitinib migliora la sopravvivenza libera da progressione rispetto alla chemioterapia nel tumore del polmone non-a-piccole cellule con EGFR mutato

Il tumore del polmone non-a-piccole cellule con mutazioni di EGFR ( recettore del fattore di crescita dell’epidermide ) risponde molto bene a inibitori tirosin-chinasici di EGFR come Gefitinib ( Iressa ), ma si sa poco della sua efficacia e sicurezza rispetto alla chemioterapia... [Leggi]

Mieloma multiplo: Lenalidomide più Desametasone versus Talidomide più Desametasone

Uno studio caso-controllo ha confrontato l'efficacia e la tossicità di Lenalidomide ( Revlimid ) più Desametasone ( Len/Des ) rispetto a Talidomide ( Thalomid ) più Desametasone ( Tal/Des ) come terapia iniziale per il mieloma di nuova diagnosi. Sono stati... [Leggi]

Malattia di Fabry nei bambini: correlazione tra manifestazioni oculari, genotipo e gravità clinica sistemica

Uno studio, compiuto da Ricercatori dei Cambridge University Hospital in Gran Bretagna ha esaminato la prevalenza di manifestazioni oftalmiche in bambini con malattia di Fabry e la correlazione tra genotipo e gravità della malattia sistemica.Lo studio ha riguardato 26... [Leggi]

Sicurezza ed efficacia di Rituximab nei pazienti con crioglobulinemia mista correlata a virus della epatite C e grave epatopatia

L’efficacia di Rituximab ( MabThera ) nella crioglobulinemia mista correlata a virus dell'epatite C ( HCV ) è stata dimostrata. Tuttavia, il rischio di un incremento della replicazione virale ne limita l'utilizzo nella cirrosi, una condizione spesso osservata nei pazienti con... [Leggi]

Malattia di Fabry nei pazienti con neuropatia delle piccole fibre di eziologia sconosciuta

La comparsa precoce della neuropatia delle piccole fibre è una caratteristica comune della malattia di Fabry, un disordine da accumulo, correlato al cromosoma X, causato da una ridotta attività dell’alfa-galattosidasi A ( alfa-GAL ). Anche se la neuropatia delle... [Leggi]

Poliarterite nodosa associata a virus dell’epatite C

Uno studio ha analizzato le principali caratteristiche e gli esiti della vasculite del tipo poliarterite nodosa associata al virus dell'epatite C ( HCV ). Sono state analizzate le caratteristiche e gli esiti di 31 pazienti con infezione cronica da virus dell'epatite C che... [Leggi]

Vescica neurogena con Bortezomib

I nuovi farmaci oncologici mirati, tra cui gli inibitori del proteasoma, come il Bortezomib, hanno molti effetti avversi che devono ancora essere studiati.Considerata l’alta incidenza di neuropatia periferica dopo la somministrazione del Bortezomib ( 5% dei pazienti trattati )... [Leggi]

Disturbi psichiatrici e Bevacizumab

Sulla base dei dati derivanti da segnalazione spontanea, sono state riportate molto raramente reazioni avverse psichiatriche in corso di trattamento con Bevacizumab, mentre l’associazione con l’insorgenza di disturbi neurologici è emersa sia durante gli studi clinici di... [Leggi]

Più alta incidenza di sindrome delle gambe senza riposo tra i pazienti con neuropatia ereditaria rispetto a quelli con neuropatia acquisita

Sono state descritte associazioni tra neuropatia periferica e sindrome delle gambe senza riposo, ma i risultati non sono stati confermati.Se la prevalenza della sindrome delle gambe senza riposo è veramente aumentata dalla neuropatia, questo può avere importanti... [Leggi]

Decorso nel lungo periodo delle neuropatie demielinizzanti che si manifestano durante la terapia con inibitori del TNF-alfa

Ricercatori dell’Université Paris Sud, in Francia, hanno riportato i dati relativi al follow-up a lungo termine ( media 41 mesi; range 25-55 mesi ) di pazienti con neuropatia demielinizzante manifestatasi dopo trattamento con i bloccanti il TNF-alfa ( Tumor Necrosis Factor alfa... [Leggi]

Antibiotici: gravi reazioni avverse con Levofloxacina

La Levofloxacina ( Levaquin, Tavanic ) è un antibatterico appartenente alla classe dei fluorochinolonici ed è l’enantiomero levogiro del racemo di Ofloxacina.La Levofloxacina esplica la sua potente attività antibatterica mediante l’inattivazione... [Leggi]

Inibitori del VEGF: Avastin

Avastin, il cui principio attivo è Bevacizumab, trova indicazione assieme ad altri farmaci antitumorali per il trattamento di: carcinoma metastatico del colon o del retto, in combinazione con chemioterapia contenente una fluoropirimidina ( per es. Fluorouracile-5 ); carcinoma... [Leggi]

Rituximab nella neuropatia periferica crioglobulinemica

La crioglobulinemia mista di tipo II è sostenuta da una produzione oligoclonale di IgM ( immunoglobulina M ) ad attività reumatoide, e può essere associata a manifestazioni renali, cutanee, reumatologiche o neurologiche.La neuropatia periferica è una... [Leggi]

Leflunomide nell’artrite reumatoide: 10 anni dopo

La Leflunomide ( Arava ) è stata approvata nel trattamento dell’artrite reumatoide nel 1998.Studi di estensione, in aperto, hanno mostrato che i miglioramenti dell’artrite reumatoide, ottenuti con Leflunomide, tendono a mantenersi oltre i 4 anni.La... [Leggi]

Efficacia della Tossina del botulino nel trattamento del dolore neuropatico diabetico

La neuropatia diabetica è una complicazione comune del diabete mellito che porta i pazienti a manifestare diversi sintomi sensoriali, compresa la disestesia plantare, tipicamente accompagnati da disturbi del sonno.Non si è ancora giunti a una comprensione reale dei... [Leggi]

Duloxetina per il trattamento del dolore neuropatico o del dolore cronico

La Duloxetina ( Cymbalta ) è un inibitore del riassorbimento di serotonina e noradrenalina indicato per il trattamento dei disturbi depressivi maggiori, incontinenza da stress urinario e gestione del dolore neuropatico associato a neuropatia diabetica periferica.Sono stati... [Leggi]

Reazioni emolitiche dopo somministrazione di Immunoglobulina per via endovenosa

Il Canada è uno dei Paesi nel mondo con il più alto uso pro capite di Immunoglobulina per via endovenosa ( IVIG ). Fin dal 2008, i Canadian Blood Services hanno riportato un costante aumento nell’uso di IVIG pari all’11.3% per anno, in media.Nel contesto di... [Leggi]

Breve storia della Talidomide: da sonnifero a terapia per il mieloma multiplo

La Talidomide ha alle spalle una storia tragica. Il farmaco era stato studiato come antinfluenzale con il nome di Grippex, ma nel corso degli esperimenti si scoprì che induceva il sonno: gli fu cambiato il nome in Contergan, nell’autunno del 1957, e venne venduto senza obbligo di... [Leggi]

Gardasil potrebbe essere associato alla sindrome di Guillain-Barre

Secondo i Ricercatori dell’University of Medicine and Dentistry of New Jersey ( Stati Uniti ) esiste una chiara evidenza di un’aumentata incidenza di sindrome di Guillain-Barre nelle prime 6 settimane ( soprattutto nelle prime 2 ) dopo vaccinazione con Gardasil, un vaccino contro... [Leggi]

Chinoloni: eventi avversi associati alla Levofloxacina

I fluorichinoloni, tra cui la Levofloxacina ( Levaquin, Tavanic ), sono associati ad un aumentato rischio di tendinite e di rottura del tendine a tutte le età.Il rischio aumenta nei pazienti anziani, generalmente con più di 60 anni, nei pazienti che stanno assumendo... [Leggi]

Fourth International Workshop: aggiornamento sulle raccomandazioni per il trattamento della macroglobulinemia di Waldenstrom

La macroglobulinemia di Waldenström ( WM ) è un disturbo linfoproliferativo delle cellule B caratterizzato da infiltrazione linfoplasmacitica midollare associato a una gammopatia monoclonale dell’immunoglobulina M ( IgM ).I pazienti con citopenia... [Leggi]

Correzione del metabolismo della mutazione mitocondriale NARP con alfa-Chetoglutarato/Aspartato: una nuova potenziale terapia

E' stato condotto uno studio per verificare se una maggiore fosforilazione a livello del substrato sia in grado di aumentare la vitalità e il contenuto di adenosina-5-trifosfato ( ATP ) delle cellule con neuropatia, atassia e retinite pigmentosa / sindrome di Leigh a trasmissione... [Leggi]

Nuovo meccanismo alla base della cataratta congenita, iposviluppo e miopatia

Uno studio dei ricercatori del Centro Dino Ferrari dell’Università degli Studi di Milano e Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena, ha svelato nuovi meccanismi di malattie rare come la SLA ( sclerosi laterale amiotrofica ), aprendo la porta a... [Leggi]

Episodi simili al fenomeno di Raynaud ed effetti collaterali neurologici nei sopravvissuti a tumore del testicolo

Neuropatia sensoriale ( parestesia ), tinnito, diminuzione dell’udito e fenomeni di Raynaud sono effetti collaterali della chemioterapia a base di Cisplatino, utilizzata per il trattamento di pazienti con tumore testicolare.Un gruppo di Ricercatori del Haukeland University... [Leggi]

Sclerosi laterale amiotrofica

La sclerosi laterale amiotrofica ( SLA ) è una malattia neurodegenerativa caratterizzata da progressiva paralisi muscolare che riflette la degenerazione dei neuroni motori nella corteccia motoria primaria, nei tratti corticospinali, nel tronco cerebrale e nel midollo... [Leggi]

I diametri dell’arteria basilare permettono di individuare pazienti con malattia di Fabry

Le caratteristiche cliniche della malattia di Fabry includono neuropatia delle piccole fibre, così come microangiopatia e macroangiopatia con ictus prematuro.La risonanza magnetica ( MRI ) del cranio mostra lesioni progressive della materia bianca in età precoce, aumento... [Leggi]

Pomalidomide è attiva e tollerata nel trattamento della anemia associata a mielofibrosi

Talidomide e Lenalidomide possono alleviare l’anemia nella mielofibrosi, tuttavia il loro impiego è limitato dalla potenziale insorgenza di neuropatia periferica e mielosoppressione.Un gruppo di Ricercatori della Mayo Clinic di Rochester negli Stati Uniti, ha valutato... [Leggi]

Terapia primaria della macroglobulinemia di Waldenström con Bortezomib, Desametasone e Rituximab

I Ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute di Boston, negli Stati Uniti, hanno esaminato l’attività di Bortezomib ( Velcade ), Desametasone ( Decadron ) e Rituximab ( Rituxan; MabThera ) (BDR) in pazienti con macroglobulinemia di Waldenström sintomatica e... [Leggi]

Bortezomib più Rituximab in pazienti con linfoma follicolare o della zona marginale a cellule B recidivante o refrattario

Uno studio ha determinato il tasso di risposta generale, il tempo alla progressione e la durata della risposta con una terapia a base di Bortezomib ( Velcade ) più Rituximab ( MabThera ) bisettimanale/settimanale in pazienti con linfoma follicolare CD20+ o linfoma della zona marginale... [Leggi]

Tumore del polmone a piccole cellule: la Talidomide in combinazione con chemioterapia non migliora la sopravvivenza

Le cellule tumorali si basano sull’angiogenesi per crescere e dare origine a metastasi, e il tumore del polmone a piccole cellule è una malattia fortemente angiogenica.I Ricercatori del University College Hospital di Londra, nel Regno Unito, hanno valutato l’uso... [Leggi]

Non sembra esserci evidenza di un aumentato rischio di NAION o di altri eventi avversi oculari con gli inibitori della fosfodiesterasi-5

Gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 ( PDE-5 ) [ Sildenafil ( Viagra ), Vardenafil ( Levitra ) e Tadalafil ( Cialis ) ] sono ampiamente utilizzati nel trattamento della disfunzione erettile da quasi un decennio.Durante la commercializzazione di questi farmaci un piccolo... [Leggi]

Thalidomide Celgene: informazioni di sicurezza

L’AIFA ha fornito importanti informazioni di sicurezza relative all’utilizzo clinico di Thalidomide Celgene ( Talidomide ) che ha ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio, in associazione a Melfalan e Prednisone, per il trattamento di prima linea di... [Leggi]

Effetto di una precedente terapia intensiva con Insulina sulla funzione cardiaca del sistema nervoso autonomico nel diabete mellito di tipo 1

EDIC ( Epidemiology of Diabetes Interventions and Complications ), uno studio osservazionale prospettico di follow-up della coorte DCCT ( Diabetes Control and Complications Trial ), ha riportato benefici persistenti di una precedente terapia intensiva sulla retinopatia e sulla nefropatia nel... [Leggi]

Dolore acuto e cronico negli adulti: Pregabalin

I farmaci antiepilettici sono stati utilizzati nel trattamento del dolore sin dal dagli anni ’60 del secolo scorso.Pregabalin ( Lyrica ) è un anti-epilettico, utilizzato anche nella gestione del dolore cronico neuropatico.I Ricercatori del John Radcliffe... [Leggi]

La terapia della psoriasi

La psoriasi interessa l’1-2% della popolazione generale. È una malattia infiammatoria della pelle, non infettiva, generalmente ad andamento cronico e recidivante.La malattia può presentarsi a qualunque età, ma è più comune tra i 10 e i 40 anni, e... [Leggi]

Carenza di vitamine

Il fabbisogno di vitamine varia a seconda dello stato fisiologico e/o patologico dell’individuo. Le carenze di singole vitamine sono oggigiorno molto rare, mentre le carenze polivitaminiche sono più spesso associate a diete sbilanciate e carenti di particolari... [Leggi]

Linezolid nel trattamento delle infezioni batteriche Gram+ con resistenza multipla

Linezolid ( Zyvoxid ) è un oxazolidinone, una nuova classe di antibatterici con uno specifico meccanismo d’azione: inibizione della formazione di un complesso di inizio funzionale 70S nella subunità ribosomiale batterica 50S.Linezolid è attivo nei... [Leggi]

Efficacia e sicurezza del Pregabalin nei pazienti con neuropatia diabetica periferica o nevralgia posterpetica

Ricercatori dell’University Hospital of Schleswig-Holstein, a Kiel in Germania, hanno valutato l’efficacia e la sicurezza di una terapia con Pregabalin ( Lyrica ) a dosaggio flessibile, nei pazienti con neuropatia diabetica periferica o con nevralgia posterpetica in condizioni di... [Leggi]

Approvazione accelerata di Avastin nel tumore mammario

L’FDA ha approvato Avastin ( Bevacizumab ) in associazione a Paclitaxel nel trattamento dei pazienti con tumore alla mammella metastatico HER2-negativo.La decisione dell’FDA è stata presa in contrasto con il giudizio espresso dal Panel di Esperti nel dicembre... [Leggi]

Efficacia nel lungo periodo del Metilprednisolone pulsato per via orale nella polineuropatia infiammatoria demielinizzante cronica

La polineuropatia infiammatoria demielinizzante cronica è una neuropatia immuno-mediata che risponde a vari trattamenti immunosoppressivi.La terapia giornaliera a base di Prednisolone orale è efficace e poco costosa, ma il trattamento a lungo termine, che in genere... [Leggi]

Tumore mammario metastatico: la somministrazione settimanale di Paclitaxel è più efficace di quella ogni tre settimane

Studi clinici di fase II hanno suggerito che la somministrazione settimanale di Paclitaxel ( Taxol ) potrebbe essere più efficace e meno tossica rispetto a quella effettuata ogni tre settimane per tumore metastatico del seno.E’ stato così elaborato il protocollo 9840... [Leggi]

Ossicodone a rilascio prolungato potenzia gli effetti della terapia con Gabapentin nei pazienti con neuropatia diabetica dolorosa

Il dolore neuropatico rimane una delle sindromi dolorose più impegnative: sottodiagnosticato, scarsamente trattato ed associato a significativa comorbidità. La risposta al trattamento standard terapeutico, raramente, supera il 50% e la maggior parte dei pazienti soffre di... [Leggi]

Sintomi e segni neurologici nelle donne con malattia di Fabry

Ricercatori della Turku University, in Finlandia, hanno esaminato i segni ed i sintomi neurologici di 12 donne con malattia di Fabry.Delle 12 donne esaminate, solo 2 non presentavano segni e sintomi persistenti di polineuropatia, 10 avevano neuropatia delle piccole... [Leggi]

Antidepressivi: profilo di sicurezza della Duloxetina

Cymbalta ( Duloxetina ) è un inibitore della ricaptazione della serotonina e della norepinefrina ( SNRI ), approvato nell’agosto 2004 nel trattamento del disturbo depressivo maggiore.Successivamente l’FDA ( Food and Drug Adiminstration ) ha approvato la Duloxetina nel... [Leggi]

Individuazione di una neuropatia dolorosa caratteristica nella malattia di Fabry

La malattia di Fabry è caratterizzata da un’elevata incidenza e comparsa precoce di neuropatia dolorosa.La diagnosi precoce della malattia riveste notevole importanza in quanto è disponibile una terapia.Uno studio di Ricercatori... [Leggi]

Farmalert: precauzioni nell'uso dei farmaci ed effetti indesiderati

Dopo il caso Vioxx, nel 2004, le Agenzie per il controllo dei farmaci ( FDA ed EMEA in primis ) hanno rafforzato il sistema di farmacosorveglianza postmarketing, con l’obiettivo di ridurre gli eventi avversi associati all’impiego dei medicinali.Il caso Vioxx può... [Leggi]

Sicurezza cardiovascolare delle terapie per il diabete

Gli obiettivi terapeutici per i pazienti con diabete mellito di tipo 2 comprendono: alleviare i sintomi acuti dell’iperglicemia e prevenire le complicanze associate al diabete.I farmaci, approvati dall’FDA ( Food and Drug Administration ) nel trattamento del diabete,... [Leggi]

Malattia di Tangier, caratterizzata da deficit di lipoproteina ad alta densità

La malattia di Tangier è un malattia ereditaria a carattere autosomico recessivo, caratterizzata da livelli ematici estremamente ridotti di lipoproteine ad alta densità ( HDL ). Nella malattia di Tangier si ha un difetto nella mobilizzazione dei lipidi che vanno ad... [Leggi]

Outcome cognitivo nei pazienti trattati con malattia di Gaucher neuropatica cronica

Ricercatori del National Human Genome Research Institute a Bethesda negli Stati Uniti hanno esaminato lo spettro e la prevalenza di deficit cognitivi tra i bambini con malattia di Gaucher di tipo 3 ( neuropatia cronica ).Una revisione ha permesso di identificare 32 bambini (... [Leggi]

Gamunex nel trattamento della polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato un prodotto a base di immunoglobuline, denominato Gamunex, per il trattamento della polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica, una rara malattia autoimmune, caratterizzata da debolezza progressiva ed alterazione della... [Leggi]

Neuropatia periferica dopo somministrazione di Sebivo, un farmaco per il trattamento della epatite B cronica

Novartis in accordo con il CHMP ( Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano ) ha informato i medici riguardo ad un aumentato rischio di neuropatia periferica nei pazienti con epatite cronica B trattati con Sebivo ( Telbivudina ).In sintesi· La neuropatia... [Leggi]

Mieloma multiplo: informazioni di sicurezza relative all’uso di Revlimid

Celgene ha informati i medici riguardo alla sicurezza relativa all’utilizzo clinico di Revlimid ( Lenalidomide ), un farmaco per il trattamento, in combinazione con Desametasone, dei pazienti con mieloma multiplo che abbiano ricevuto almeno una precedente terapia.Programma... [Leggi]

Reazioni avverse associate alle immunoglobuline per via endovenosa: infarto miocardico e ictus

In Canada l’uso di immunoglobuline per via endovenosa è aumentato, approssimativamente del 115%, negli ultimi 7-8 anni.Health Canada ha autorizzato l’uso delle immunoglobuline per via endovenosa come terapia di sostituzione per le sindromi da immunodeficienza,... [Leggi]

Perdita reversibile di udito associata a Gabapentin in una paziente con insufficienza renale acuta

La tossicità del Gabapentin ( Neurontin ) nei pazienti con alterazioni della funzione renale si può manifestare con coma, mioclono, o alterato stato mentale.Gabapentin è un farmaco antiepilettico, che trova impiego come terapia adiuvante nelle crisi epilettiche parziali e nella... [Leggi]

Farmaci antiglaucomatosi

Il glaucoma è una neuropatia ottica progressiva, caratterizzata dalla perdita del campo visivo ed associata, in genere, ad un aumento patologico della pressione intraoculare.Anche se l’aumento della pressione introculare è un fattore rischio significativo per... [Leggi]

La Duloxetina presenta tre indicazioni d’uso: disturbo depressivo maggiore, neuropatia diabetica, ed incontinenza da stress

Nel trattamento del disturbo depressivo maggiore e la neuropatia diabetica, la Duloxetina è commercializzata con il marchio Cymbalta, mentre nel trattamento dell’incontinenza urinaria da stress come Yentreve I più comuni eventi avversi di Cymbalta e Yentreve... [Leggi]

Raptiva nella psoriasi a placche: avvertenze e precauzioni d’impiego

Efalizumab ( Raptiva ) è un anticorpo monoclonale umanizzato ricombinante che si lega specificatamente alla subunità CD11a dell’LFA-1, una proteina di adesione della superficie delle cellule leucocitarie.Raptiva è stato approvato nel trattamento di pazienti... [Leggi]

Effetti indesiderati di Raptiva, un farmaco per la psoriasi a placche

Le reazioni avverse da farmaci sintomatiche, più frequentemente osservate durante terapia con Raptiva ( Efalizumab ), sono state sintomi simil-influenzali acuti, di gravità da lieve a moderata e dose-correlati, quali mal di testa, febbre, brividi, nausea e mialgia.In ampi studi... [Leggi]

Casi di neuropatia periferica acuta con Raptiva

Nel mese di Dicembre 2006, Serono la società titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio di Raptiva ( Efalizumab ) ha effettuato un riesame dei singoli casi di neuropatie periferiche acute verificatisi in pazienti in trattamento con Raptiva.Fino... [Leggi]

Ipertensione arteriosa polmonare: Revatio non deve essere associato ai nitrati

Nell’Unione Europea Revatio ( Sildenafil ) trova indicazione nel trattamento dei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare di classe funzionale III dell’OMS, al fine di migliorare la capacità di fare esercizio fisico.L’efficacia di Revatio è... [Leggi]

I farmaci antidepressivi nel trattamento del dolore cronico e della depressione

La depressione ed i sintomi somatici dolorosi si presentano comunemente insieme, con pesanti ricadute sulla qualità della vita.Il tronco cerebrale ha la funzione di un’importante connessione tra i più alti centri nervosi ed il midollo spinale.Nel tronco... [Leggi]

Malattia di Gaucher di tipo I stabilizzata: Miglustat può rappresentare un’efficace terapia di mantenimento

La terapia enzimatica sostitutiva ( ERT ) con Imiglucerasi ( Cerezyme ) riduce l’epatosplenomegalia e migliora i parametri ematologici nella malattia di Gaucher di tipo I entro 6-24 mesi. Miglustat ( Zavesca ) riduce l’organomegalia, migliora i parametri ematologici e... [Leggi]

Approvato Lyrica nel trattamento della fibromialgia dall'FDA

L'FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Lyrica ( Pregabalin ) nel trattamento della fibromialgia.La fibromialgia è un disordine caratterizzato da dolore, fatica e disturbi del sonno.Le persone con fibromialgia vanno incontro a dolore cronico o di lunga... [Leggi]

Gabapentin: nessun beneficio nel trattamento della neuropatia periferica indotta dalla chemioterapia

E’ stato dimostrato che il farmaco antiepilettico Gabapentin ( Neurontin ) allevia i sintomi della neuropatia periferica.Sulla base di questi dati è stato condotto uno studio multicentrico, in doppio cieco, controllato con placebo, crossover e randomizzato, per... [Leggi]

Pegasys, controindicazioni ed interazioni

Pegasys, un Interferone alfa2a pegilato, presenta le seguenti controindicazioni:Controindicazioni• Ipersensibilità al principio attivo, agli Interferoni alfa o ad uno qualsiasi degli eccipienti• Epatite autoimmune•... [Leggi]

Sindrome delle gambe senza riposo nella malattia di Fabry

Il dolore neuropatico è la principale caratteristica della malattia di Fabry ed è una conseguenza della neuropatia delle piccole fibre.La sindrome delle gambe senza riposo ( RLS ) non è stata descritta nella malattia di Fabry ma è una caratteristica... [Leggi]

Pegasys, effetti indesiderati

La frequenza e la gravità delle reazioni avverse più comunemente segnalate con Pegasys ( PegInterferone alfa-2a ) sono simili a quelle segnalate con Interferone alfa-2a.Le reazioni avverse più frequentemente segnalate con Pegasys 180 microgrammi erano per la maggior parte di... [Leggi]

Leflunomide associata a neuropatia periferica

L’obiettivo dei Ricercatori dell’Université Victor Segalen a Bordeaux in Francia, è stato quello di monitorare, nella pratica quotidiana, i potenziali sintomi neurotossici nei pazienti trattati con Leflunomide ( Arava ) e di descrivere le caratteristiche dei pazienti... [Leggi]

Tumore mammario localmente avanzato o metastatico: l’FDA ha approvato Ixempra

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Ixempra ( Ixabepilone ), un nuovo farmaco antitumorale nel trattamento del carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico, che non risponde ad altri trattamenti.Ixempra è stato approvato in combinazione con la... [Leggi]

Prolungamento dell’intervallo QTc nei pazienti con diabete di tipo 1: incidenza e fattori di rischio

Il prolungamento del QT corretto ( QTc ) è predittivo di mortalità cardiovascolare sia nella popolazione generale che tra i soggetti affetti da diabete.E’ stata valutata l’incidenza a 7 anni ed i fattori di rischio del QTc prolungato nelle persone con... [Leggi]

Malattia neurometabolica: sindrome DOOR

La sindrome DOOR ( caratterizzata da sordità, onicodistrofia, osteodistrofia e ritardo mentale ) è una malattia raramente descritta, con meno di 35 report in letteratura.Le caratteristiche della sindrome rappresentate nell’acronimo DOOR, includono... [Leggi]

Revisione basata sull’evidenza delle indicazioni cliniche dell’antiaritmico Amiodarone

Sebbene l’Amiodarone ( Amiodar, Cordarone ) sia stato approvato dall’FDA ( Food and Drug Administration ) solo per le aritmie ventricolari refrattarie al trattamento, esso rappresenta uno dei farmaci antiaritmici più prescritti.Ricercatori del Rush University... [Leggi]

PegIntron, effetti indesiderati

La sicurezza di PegIntron ( Peginterferone alfa-2b ) è stata valutata in due studi clinici: uno con PegIntron in monoterapia ed uno con PegIntron in associazione con Ribavirina. In entrambi i casi i pazienti sono stati trattati per un anno. Sono di comune riscontro con... [Leggi]

Carcinoma colorettale metastatico: il trattamento con FOLFOX, Bevacizumab ed Erlotinib, associato ad elevata tossicità

Uno studio, condotto da Ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute, a Boston negli Stati Uniti, ha valutato l’impiego di inibitori dei recettori del fattore di crescita epidermico ( EGFR ) e dell’angiogenesi, nel carcinoma colorettale metastatico. Pazienti affetti da... [Leggi]

Aumentato rischio di sindrome di Guillain-Barre con la co-somministrazione di Gardasil e Menactra

Il National Vaccine Information Center ( NVIC ) ha presentato un nuovo rapporto sulla sicurezza del vaccino contro il papillomavirus umano ( HPV ) Gardasil.Sono stati analizzati i dati presenti nel sistema di monitoraggio VAERS ( Vaccine Adverse Event Reporting System ).... [Leggi]

Gravi eventi avversi con Infliximab

Infliximab ( Remicade ) è associato a gravi eventi avversi, come ostruzione intestinale, insufficienza cardiaca, infezione, linfoma e neuropatia.Ricercatori dell’University of North Carolina a Chapel Hill negli Stati Uniti hanno esaminato i segnali di eventi avversi... [Leggi]

Il trattamento con Linezolid associato a neuropatia ottica, neuropatia periferica, acidosi lattica e sindrome da serotonina

Linezolid ( Zyvoxid / Zyvox ) è un farmaco antibatterico, appartenente alla classe degli oxazolidoni, che trova indicazione nelle gravi infezioni da Gram-positivi.Durante gli studi clinici di fase III sono stati evidenziati solo effetti indesiderati di grado minore associati... [Leggi]

FDA Advisory Committee: profilo rischio/beneficio di Avastin non è favorevole nel carcinoma mammario HER-

L’Oncologic Drugs Advisory Committee ( ODAC ) dell’FDA, ha votato 5 a 4 contro l’impiego di Avastin ( Bevacizumab ) in associazione a Paclitaxel nel trattamento delle pazienti con carcinoma mammario HER-2-negativo, localmente recidivante o metastatico, non-responder alla... [Leggi]

Aritmie: impiego ottimale del Amiodarone

L’Amiodarone ( Amiodar, Cordarone ) è l’antiaritmico più efficace per il trattamento sia delle aritmie ventricolari che di quelle sopraventricolari.Ricercatori del Rush University Medical Center a Chicago negli Stati Uniti, hanno compiuto una revisione... [Leggi]

Inibitori del proteasoma: Bortezomib sembra efficace nei pazienti con linfoma cutaneo a cellule T recidivante o refrattario

Ricercatori dell’Università di Bologna, hanno condotto uno studio con l’obiettivo di determinare l’attività antitumorale del Bortezomib ( Velcade ), un inibitore del proteasoma, nei pazienti con linfoma cutaneo a cellule T ( CTCL ) o linfoma a cellule T... [Leggi]

Vaccinazione contro il papillomavirus: tanti punti interrogativi su sicurezza ed efficacia del vaccino Gardasil

Il magazine canadese MacLean’s ha dedicato ampio spazio al tema della vaccinazione contro il papillomavirus ( HPV ) nell’articolo Our girls are not guinea pigs ( le nostre ragazze non sono cavie ).L’articolo si apre con il caso di Emily Cunningham, una ragazza di 18 anni, che la... [Leggi]

La Lenalidomide nel trattamento della sindrome mielodisplastica e del mieloma multiplo

L’impiego della Talidomide è limitato dagli eventi avversi: sedazione, costipazione, neuropatia, tromboembolia.Lenalidomide ( Revlimid ) è un derivato della Talidomide.La Lenalidomide è stata approvata dall’FDA ( Food and Drug Administration... [Leggi]

Carcinoma pancreatico: miglioramento della sindrome da ipereccitabilità indotta da Oxaliplatino con Pregabalin

L’Oxaliplatino ( Eloxatin ), un derivato del Platino utilizzato nel trattamento dei tumori gastrointestinali, è associato a neuropatie sensorie e, meno frequentemente, alla sindrome da ipereccitabilità simile alla neuromiotonia.Ricercatori della Yale University... [Leggi]

Paraplegia spastica ereditaria 3 A associata a neuropatia assonale

E’ stata studiata la frequenza e la distribuzione delle mutazioni nel gene SPG3A in un’ampia coorte di pazienti con paraplegia spastica ereditaria. Lo studio ha interessato 182 famiglie e casi isolati con genotipi di paraplegia spastica ereditaria, negativi riguardo... [Leggi]

Revatio nel trattamento della ipertensione arteriosa polmonare

Revatio, il cui principio attivo è Sildenafil ( 20 mg ), trova impiego nel trattamento dei pazienti adulti con ipertensione arteriosa polmonare di classe III, al fine di migliorare la capacità di fare esercizio fisico.L’ipertensione arteriosa polmonare è... [Leggi]

Statin Safety Assessment Conference: la sicurezza della Rosuvastatina in linea con quella delle altre statine

La Statin Safety Assessment Conference del National Lipid Association ( NLA ) ha fornito una valutazione degli eventi avversi associati alle statine e del rapporto rischio-beneficio di questi farmaci ipolipemizzanti.I benefici delle statine sono evidenziati dalla riduzione della... [Leggi]

L’FDA ha approvato Velcade nel linfoma a cellule del mantello, recidivato

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Velcade ( Bortezomib ) nel trattamento dei pazienti con linfoma a cellule del mantello, che hanno ricevuto almeno una precedente terapia. Il linfoma a cellule del mantello è una forma aggressiva, relativamente non... [Leggi]

Perdita della visione dopo assunzione dei farmaci per la disfunzione erettile

Gli inibitori della fosfodiesterasi 5 ( PDE5 ), che comprendono Viagra ( Sildenafil ), Cialis ( Tadalafil ) e Levitra ( Vardenafil ), e che trovano indicazione nel trattamento della disfunzione erettile, possono causare alterazioni visive temporanee in meno del 10% dei pazienti.... [Leggi]

Lacosamide può rappresentare un’opzione nel trattamento della neuropatia diabetica distale dolorosa

Lacosamide, precedentemente nota come SPM927, ha dimostrato una significativa efficacia e sicurezza nel trattamento della neuropatia diabetica distale dolorosa. Un totale di 370 pazienti è stato assegnato in modo random, con modalità 1:1:1:1, a Lacosamide 200mg/die,... [Leggi]

Avanzamenti nel trattamento del mieloma multiplo

Il mieloma multiplo è un tumore delle plasmacellule ancora incurabile. Sono stati identificati nuovi bersagli terapeutici molecolari del mieloma multiplo. L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato alcuni nuovi farmaci per il trattamento del... [Leggi]

Duloxetina nel trattamento della neuropatia diabetica

La Duloxetina ( Cymbalta ) è un inibitore della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina ( SNRI ), che è stato approvato negli USA per il trattamento del dolore causato dalla neuropatia diabetica. La sicurezza e l’efficacia della Duloxetina nel... [Leggi]

Zerit nel trattamento della infezione da virus HIV

Zerit, il cui principio attivo è la Stavudina, è disponibile in capsule contenenti ciascuna 15 mg ( capsula rossa e gialla ), 20 mg ( capsula marrone ), 30 mg ( capsula arancione chiaro e scuro ) o 40 mg ( capsula arancione scuro ) di Stavudina. Zerit è disponibile... [Leggi]

Crestor: effetti indesiderati

Gli eventi avversi rilevati con Crestor ( Rosuvastatina ) sono generalmente lievi e transitori. Durante gli studi clinici controllati, meno del 4% dei pazienti trattati con Crestor ha interrotto lo studio a causa di reazioni avverse. Le reazioni avverse sono classificate in:... [Leggi]

Sulfamidici e Timetoprim

Attualmente i sulfamidici sono scarsamente impiegati a causa dell’aumento delle resistenze batteriche. Sulfametoxazolo e Trimetoprim sono impiegati in associazione per meglio sfruttare la loro attività sinergica, anche se la co-somministrazione può dar luogo a... [Leggi]

Neuropatie farmaco-indotte

Molti farmaci presentano effetti indesiderati neurotossici. Il più comune tra questi è rappresentato dalla neuropatia periferica. Inoltre, la neuropatia può essere un effetto avverso dose-limitante per molti farmaci che trovano impiego in condizioni minaccianti la... [Leggi]

Anticorpi anti-ganglioside ed elevati livelli di IgG nel liquido cerebrospinale nei pazienti con sindrome di Guillain-Barre

Ricercatori dell’Università di Firenze hanno esaminato il liquido cerebrospinale e le caratteristiche immunologiche ed elettrofisiologiche in una coorte di pazienti con sindrome di Guillain-Barre e con polineuropatia demielinizzante infiammatoria. Il gruppo controllo... [Leggi]

Neuropatia periferica indotta dai farmaci stabilizzanti il microtubulo

I farmaci stabilizzanti il microtubulo ( MTSA ), tra cui i taxani e gli epotiloni, sono chemioterapici efficaci in molti tipi di tumore. La neuropatia è uno dei principali effetti indesiderati della chemioterapia basata sui farmaci stabilizzanti i microtubuli.In quasi... [Leggi]

Cambiamenti nello stile di vita producono benefici nella neuropatia pre-diabetica

Nei pazienti con neuropatia associata ad alterata tolleranza al glucosio, la dietoterapia e l’esercizio fisico possono portare ad una ri-innervazione cutanea e a riduzione del dolore. Ricercatori dell’University of Utah di Salt Lake City negli Stati Uniti hanno... [Leggi]

58th Annual Meeting American Academy of Neurology: highlights

Malattia di Alzheimer e DemenzaL’obesità nella media età può aumentare il rischio di Alzheimer. Sono state esaminate le cartelle cliniche di quasi 9000 individui. I soggetti che sono risultati obesi nel 1964 hanno presentato una... [Leggi]

La sindrome delle gambe senza riposo: come i media hanno ingigantito il fenomeno

Nel 2003, GlaxoSmithKline ( GSK ) ha lanciato una campagna per promuovere la sindrome delle gambe senza riposo, facendo conoscere i risultati degli studi con Ropinirolo ( Requip ), un farmaco precedentemente approvato nella malattia di Parkinson. Nel 2005, l’FDA ha approvato... [Leggi]

Possibile associazione tra decadimento cognitivo e malattia celiaca

Ricercatori della Mayo Clinic a Rochester negli Stati Uniti hanno studiato i pazienti che erano affetti da malattia celiaca e che hanno sviluppato deterioramento cognitivo. Sono stati arruolati pazienti con insorgenza di declino cognitivo entro 2 anni da un esordio sintomatico o... [Leggi]

Alta incidenza di neuropatia periferica nei pazienti con sindrome di Sjogren primaria

Uno studio ha esaminato il coinvolgimento del sistema nervoso periferico tra i pazienti con sindrome di Sjogren primaria. Hanno preso parte allo studio 62 pazienti, di età media 57.1 anni. Il 27% dei pazienti presentava neuropatia all’esame clinico.... [Leggi]

Il legame tra NAION e gli inibitori della fosfodiesterasi-5 rimane controverso

Ricercatori dell’University of California San Francisco, negli Stati Uniti, hanno valutato l’esistenza di una relazione causale tra neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica ( NAION ) e l’impiego degli inibitori della fosfodiesterasi-5 ( PDE-5 ) nel trattamento... [Leggi]

L’analisi del database dell’FDA evidenzia un’associazione tra Viagra e neuropatia ottica ischemica

Public Citizen, rappresentando più di 135.000 cittadini statunitensi ha inviato una petizione all’FDA ( Food and Drug Administration ) affinché aggiunga un black box warning riguardo al rischio di perdita della vista associato all’assunzione di inibitori della... [Leggi]

Alcuni interventi profilattici possono prevenire l’ulcerazione del piede nei pazienti diabetici

Tra le persone con diagnosi di diabete mellito, la prevalenza di ulcere del piede è del 4-10%, l’incidenza annuale basata sulla popolazione è compresa tra l’1 ed il 4.1% e l’incidenza nel corso della vita può raggiungere anche il 25%.Le... [Leggi]

Disfunzione erettile: perdita della visione dopo assunzione di Viagra, Cialis, Levitra

L’FDA ha approvato i nuovi aggiornamenti alla scheda tecnica dei farmaci per il trattamento della disfunzione erettile: Viagra ( Sildenafil ), Levitra ( Vardenafil ), Cialis ( Tadalafil ).L’FDA ha ricevuto segnalazioni di perdita della vista dopo assunzione dei farmaci... [Leggi]

Crioglobulinemia mista: ruolo patogenetico del virus HCV

Il termine crioglobulinemia si riferisce alla presenza nel siero di immunoglobuline singole o miste che precipitano a una temperatura inferiore a 37 °C e si ridissolvono a temperature più alte. Questo fenomeno in vitro può essere osservato in un ampio spettro di disordini ematologici,... [Leggi]

Trattamento della crioglobulinemia mista

Gli obiettivi terapeutici nella crioglobulinemia mista correlata al virus dell’epatite C sono l’infezione da HCV e il disordine autoimmune.Dato il ruolo del virus HCV nella patogenesi della crioglobulinemia mista e della linfomagenesi, il trattamento dovrebbe essere diretto a... [Leggi]

Avastin e Paclitaxel nel trattamento di prima linea del carcinoma mammario metastatico

Il trattamento di prima linea del carcinoma mammario metastatico con Bevacizumab ( Avastin ) associato al chemioterapico Paclitaxel ( Taxol ) ha raggiunto l’end point primario di efficacia di miglioramento della sopravvivenza libera da progressione, rispetto alla sola... [Leggi]

Le donne con diabete sono a maggior rischio di incontinenza urinaria sintomatica e grave

Lo studio, condotto presso la Washington University a Seattle negli Usa, ha valutato i fattori di rischio alla base dell’incontinenza urinaria in una comunità di donne in postmenopausa.L’analisi ha riguardato 1017 donne in postmenopausa, di cui 218 con diabete, di età compresa tra 55 e... [Leggi]

Pfizer ritiene che il Viagra non causi cecità

Secondo Pfizer non c’è alcuna associazione tra Viagra ( Sildenafil ) e la cecità.NAION, la neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica, condividerebbe con la disfunzione erettile alcuni fattori di rischio, quali l’ipertensione, alti livelli di... [Leggi]

Farmaci per la disfunzione erettile e rischio di neuropatia ottica anteriore ischemica non arteritica

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha ricevuto 43 segnalazioni di neuropatia ottica anteriore ischemica non arteritica ( NAION ) in soggetti che hanno assunto gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 ( PDE5 ) per il trattamento della disfunzione erettile. Trentotto... [Leggi]

Bortezomib nel linfoma non-Hodgkin a cellule B, recidivante o refrattario

Uno studio, coordinato dall’Anderson Cancer Center di Houston ha valutato l’efficacia e la tossicità del Bortezomib ( Velcade ), un inibitore del proteasoma, nei pazienti con linfoma non Hodgkin a cellule B, refrattario o recidivante.I pazienti sono stati... [Leggi]

Linezolid e neuropatia

Linezolid ( Zyvoxam; in Italia Zyvoxid ) è un nuovo farmaco antibatterico, appartenente ad una nuova classe di antibiotici, oxazolidinoni.Linezolid è attivo nei confronti dei microrganismi gram-positivi, resistenti alla Meticillina e alla Vancomicina.La... [Leggi]

Ruolo della calpaina nella neurite ottica

La neurite ottica è il più comune tipo di neuropatia ottica che provoca perdita della vista in giovani adulti ( 30-40 anni ), specialmente tra le donne. Spesso la neurite ottica è la presentazione iniziale della sclerosi multipla. I pazienti,... [Leggi]

Epatotossicità per l’antidepressivo Duloxetina

Negli USA Eli Lilly ha informato gli Health Care Professional riguardo alla possibile epatotossicità di Cymbalta ( Duloxetina ). Sono pervenute segnalazioni post-marketing di danno epatico, comprendente epatite ed ittero colestatico. Alcune di queste... [Leggi]

Ruolo patogenetico delle mutazioni del gene OPA1 nella neuropatia ottica autosomica dominante

L’atrofia ottica autosomica dominante ( ADOA ) è la forma più comune di neuropatia ottica ereditaria.Le mutazioni del gene OPA1, codificante per una proteina mitocondriale associata alla dinamina, stanno alla base dell’atrofia ottica autosomica dominante... [Leggi]

Assunzione del Viagra e rischio di neuropatia ottica ischemica

Public Citizen, un’organizzazione di consumatori statunitensi, ha condotto un’analisi sul database AERS ( Adverse Event Reports ) dell’FDA ( Food and Drug Administration ). Durante il periodo 1/1/1998 e 31/12/2004 sono giunte all’FDA 258 segnalazioni di... [Leggi]

Fattori di rischio per la neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica postoperatoria e spontanea

Uno studio ha confrontato i fattori di rischio tra i pazienti che hanno sviluppato la neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica ( NAION ) dopo chirurgia intraoculare e quelli che hanno sviluppato NAION spontaneamente.Sono stati analizzati in modo retrospettivo i... [Leggi]

Sarcoidosi: coinvolgimento oculare

La sarcoidosi è una malattia granulomatosa multisistemica di eziologia non nota, caratterizzata dalla presenza di granulomi non in necrosi caseosa negli organi coinvolti. La malattia colpisce individui di età compresa tra 20 e 40 anni ed è leggermente... [Leggi]

Alterazioni del campo visivo nella neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica

Ricercatori della Iowa University ( Usa ) hanno valutato il pattern di vari tipi di difetti del campo visivo e la loro prevalenza all’esame iniziale della neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica ( NAION ). Sono stati esaminati 265 pazienti consecutivi per un... [Leggi]

L’FDA ha approvato Bortezomib nel trattamento di seconda linea del mieloma multiplo

L’FDA ha approvato un’estensione delle indicazioni per Bortezomib ( Velcade ) nel trattamento del mieloma multiplo nei pazienti che hanno ricevuto almeno un altro trattamento.L’approvazione è basata sui dati dello studio di fase III APEX, che ha... [Leggi]

Approvato in Europa Bortezomib come trattamento di seconda linea nel mieloma multiplo

La Commissione Europea, su indicazione dell’EMEA ( L’Agenzia Europea per il Controllo dei Farmaci ) ha approvato l’impiego del Bortezomib ( Velcade ) per via iniettiva come trattamento di seconda linea nei pazienti con mieloma multiplo.Bortezomib è... [Leggi]

L’FDA ha approvato Aromasin come trattamento adiuvante del tumore mammario in fase precoce nelle donne in postmenopausa

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Aromasin ( Exemestane ) come terapia adiuvante nelle donne in postmenopausa con carcinoma mammario in fase precoce ER-positivo, dopo 2-3 anni di trattamento con Tamoxifene, per il completamento del ciclo di terapia ormonale adiuvante.... [Leggi]

Immunoglobulina per via endovenosa è efficace nel trattamento di alcune malattie neuromuscolari autoimmuni

L’immunoglobulina somministrata per via endovenosa ( IVIG, IntraVenous ImmunoGlobulin ) aumenta l’omeostasi immunitaria attraverso la modulazione dell’espressione e della funzione dei recettori Fc , interferendo con l’attivazione del complemento e con la produzione... [Leggi]

Efficacia del Topiramato nel trattamento della neuropatia diabetica dolorosa

Ricercatori della Texas Southwestern University – Medical Center a Dallas hanno coordinato uno studio per verificare l’efficacia e la tollerabilità del Topiramato ( Topamax ) nel dolore prodotto dalla neuropatia diabetica.   Lo studio della durata di 12... [Leggi]

Efficacia del Pregabalin nel trattamento del dolore nei pazienti con neuropatia diabetica periferica

Un gruppo di Ricercatori della Rochester University - School of Medicine & Dentistry, in collaborazione con Ricercatori della Pfizer, ha valutato l’efficacia e la tollerabilità del Pregabalin ai dosaggi di 75mg/die, 300mg/die e 600mg/die, rispetto al placebo nei pazienti con... [Leggi]

Maggiore sopravvivenza per i pazienti con tumore del colon-retto avanzato trattati con Bevacizumab e regime FOLFOX4

Uno studio clinico di fase III ha mostrato l’efficacia del Bevacizumab ( Avastin ) associato al regime chemioterapico FOLFOX4 ( Oxaliplatino/5-FluoroUracile/Leucovorin ) nel trattamento di seconda linea del tumore del colon retto metastatico.I risultati di un’analisi... [Leggi]

Bortezomib efficace in alcuni tipi di linfoma non-Hodgkin

Uno studio clinico di fase III ha mostrato che Bortezomib ( Velcade ) sembra essere efficace nel trattamento dei pazienti con alcuni tipi di linfoma non-Hodgkin.Lo studio è stato condotto presso lo Sloan-Kettering Cancer Center di New York ed i risultati sono stati... [Leggi]

Neuropatia periferica nei pazienti trattati con Leflunomide

La Leflunomide ( Arava ) è un farmaco impiegato nel trattamento dell’artrite reumatoide.Ricercatori del CDER / Drug Safety dell’FDA negli Usa, hanno analizzato le caratteristiche cliniche, il decorso e l’outcome ( esito ) della neuropatia periferica di... [Leggi]

Prurigo nodularis: efficacia della Talidomide nei soggetti con infezione da virus HIV

Lo scopo dello studio condotto presso l'University of California di San Francisco ( ULSF ) è stato quello di valutare la sicurezza e l’efficacia della Talidomide nel trattamento della prurigo nodularis, resistente al trattamento standard, in un gruppo di pazienti con infezione da... [Leggi]

Mutazioni nella miotilina causano la miopatia miofibrillare

La miopatia miofibrillare è caratterizzata da lisi delle miofibrille, con accumulo di prodotti di degradazione miofibrillari, e dall’espressione ectopica di diverse proteine. Il disco-Z è il sito di inizio del cambiamento patologico, e mutazioni in due... [Leggi]

La Duloxetina nel trattamento del dolore causato dalla neuropatia diabetica

L’FDA ha approvato la Duloxetina ( Cymbalta ) nel trattamento del dolore neuropatico periferico nei pazienti con diabete.   La Duloxetina è un inibitore del riassorbimento della serotonina e della norepinefrina, già approvato nel trattamento della depressione... [Leggi]

Pregabalin nel trattamento del dolore neuropatico, e nelle crisi parziali nei pazienti con epilessia

La Commissione Europea ha approvato Pregabalin ( Lyrica ) nel trattamento del dolore neuropatico periferico, e come terapia adiuvante nelle crisi parziali nei pazienti con epilessia. Il farmaco non è stato ancora approvato negli Usa dall’FDA. L’Agenzia... [Leggi]

Pregabalin nel trattamento del dolore neuropatico

L’FDA ha concesso l’approvazione per il Pregabalin ( Lyrica ) nel trattamento del dolore neuropatico, associato alla neuropatia diabetica periferica e alla nevralgia posterpetica.Il dolore neuropatico è causato da danno ai nervi in condizioni patologiche, quali... [Leggi]

Trattamento del glaucoma primario ad angolo aperto

Il glaucoma primario ad angolo aperto è una neuropatia ottica progressiva e, forse, la forma più comune di glaucoma. Poiché la malattia è curabile e il danno alla vista è irreversibile, è essenziale che il glaucoma sia diagnosticato... [Leggi]

Trattamento del dolore neuropatico e della emicrania: quale ruolo per i più recenti farmaci antiepilettici ?

L’efficacia del Gabapentin ( Neurontin ) nella nevralgia posterpetica e nella neuropatia diabetica dolorosa, e l’efficacia del Divalproex, nella prevenzione dell’emicrania, hanno portato a disegnare studi clinici con l’obiettivo di valutare l’efficacia dei... [Leggi]

Il trattamento con ormone della crescita nei bambini con disautonomia familiare

Alcuni Medici del Dipartimento di Pediatria e del Dipartimento di Endocrinologia Pediatrica di New York, con la collaborazione di altri Centri, hanno valutato l’efficacia della terapia con ormone della crescita ( GH ) nei bambini affetti da disautonomia familiare. La... [Leggi]

Efficacia e sicurezza del Rituximab nel trattamento della crioglobulinemia mista di tipo II

I Ricercatori dell’Università di Udine hanno studiato l’efficacia e la sicurezza del Rituximab ( Rituxan , Mabthera ) nel trattamento della crioglobulinemia mista di tipo II. Un totale di 15 pazienti con crioglobulinemia mista di tipo II , consecutivi, è... [Leggi]

Obiettivi pressori nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 presentano complicanze vascolari sia a livello macrovascolare ( malattia coronarica, malattia cerebrovascolare, malattia vascolare periferica ) che a livello microvascolare ( retinopatia, nefropatia, neuropatia ). Le complicanze macrovascolari... [Leggi]

Efficacia della Venlafaxina nella polineuropatia dolorosa

Gli antidepressivi triciclici sono spesso impiegati nel trattamento della polineuropatia dolorosa. Uno studio compiuto in Danimarca ha valutato se la Venlafaxina ( in Italia Efexor ), un antidepressivo, potesse risultare efficace nel trattamento della polineuropatia dolorosa ,... [Leggi]

La inibizione della acetilcolinesterasi è efficace nel trattamento del ipotensione ortostatica neurogena

Uno studio prospettico in aperto ha verificato un nuovo approccio terapeutico all’ipotensione ortostatica neurogena mediante l’uso di inibitori dell’acetilcolinesterasi. Sono stati arruolati 15 pazienti con ipotensione ortostatica neurogena causata da: atrofia... [Leggi]

Trattamento sperimentale dell’antagonista del progesterone , Onapristone , in un modello della malattia di Charcot-Marie-Tooth ( CMT-1A )

La malattia di Charcot-Marie-Tooth ( CMT-1A ) è la più comune neuropatia ereditaria. Il sottotipo predominante , CMT-1A , che rappresenta più del 50% di tutti i casi , è associato ad una duplicazione 17p12. I Ricercatori del Max-Plank... [Leggi]

Alcuni pazienti con attacchi emicranici potrebbero essere affetti da malattia celiaca

La malattia celiaca subclinica è stata associata a vari disturbi neurologici (neuropatia, atassia cerebellare). Gli obiettivi dello studio, compiuto dai Ricercatori dell’Università del Sacro Cuore di Roma, sono stati: a) calcolare... [Leggi]

Linezolid e neuropatia periferica

Linezolid ( Zyvodix , Zyvox ) è un nuovo antibiotico indicato nel trattamento di infezioni dovute a microrganismi resistenti a diversi antibiotici. L’ADRAC ( Adverse Drug Reactions Advisory Committee, Australia ) ha ricevuto 4 segnalazioni di neuropatia periferica in pazienti... [Leggi]

Infezione da HIV: Fuzeon

L’FDA ha approvato l’ Enfuvirtide (Fuzeon ), un innovativo farmaco per il trattamento dell’infezione da HIV ( AIDS ).L’Enfuvirtide è un “ inibitore della fusione “ , che agisce bloccando il virus dell’AIDS prima che questi penetri... [Leggi]

Terapia target dei linfomi

Le sempre più crescenti conoscenze nel campo della medicina molecolare offrono la possibilità di sviluppare terapie mirate dei tumori. Durante il Congresso dell’ASCO ( American Society of Clinical Oncology ) sono stati presentati diversi studi clinici... [Leggi]

La Talidomide associata ad Interleuchina 2 nel carcinoma a cellule renali metastatico

Uno studio clinico di fase II ha valutato l’associazione Talidomide ed Interleuchina-2 ( IL-2 ) nel trattamento del carcinoma a cellule renali metastatico. Tutti i pazienti erano stati sottoposti a nefrectomia ed avevano in meda 3 siti metastatici ( range:1-5 ) ... [Leggi]

Triossido di Arsenico nel trattamento della leucemia promielocitica acuta

Il 20-30% dei pazienti con leucemia promielocitica acuta trattati con ATRA ( acido tutto-trans retinico ) e con un’antraciclina vanno incontro a recidive della malattia. I Ricercatori del Department of Leukemia della University of Texas Anderson Cancer Center ad Houston (... [Leggi]

Efficacia del Bortezomib nei pazienti con mieloma multiplo recidivante, refrattario alla chemioterapia

Il Bortezomib ( Velcade ) , il capostipite degli inibitori del proteasoma , ha dimostrato di possedere un’attività antimieloma. Uno studio clinico di fase II, non randomizzato, ha valutato l’efficacia del Bortezomib su 202 pazienti con mieloma recidivante,... [Leggi]

Alcuni pazienti con attacchi emicranici potrebbero essere affetti da malattia celiaca

La malattia celiaca subclinica è stata associata a vari disturbi neurologici ( neuropatia, atassia cerebellare ). Gli obiettivi dello studio, compiuto dai Ricercatori dell’Università del Sacro Cuore di Roma, sono stati: a) calcolare l’incidenza di malattia celiaca nei pazienti affetti... [Leggi]

Incidenza di neuropatia celiaca

In circa il 10% dei pazienti con malattia celiaca possono presentarsi complicanze neurologiche , come atassia e neuropatia periferica. Lo studio ha valutato l’incidenza di celiachia in 20 pazienti con neuropatia. Di questi, 6 presentavano solo sintomi di... [Leggi]

Complicanze ed effetti indesiderati delle immunoglobuline per via endovenosa nei pazienti con malattie neurologiche immunomediate

La terapia a base di immunoglobuline è ritenuta essere un sicuro trattamento per un certo numero di malattie neurologiche immunomediate. L’obiettivo dello studio compiuto presso il Dipartimento di Neurologia della University of Rostock in Germania è stato... [Leggi]

Trattamento sperimentale con antagonista del progesterone, Onapristone, in un modello della malattia di Charcot-Marie-Tooth

La malattia di Charcot-Marie-Tooth ( CMT-1A ) è la più comune neuropatia ereditaria. Il sottotipo predominante , CMT-1A , che rappresenta più del 50% di tutti i casi , è associato ad una duplicazione 17p12. I Ricercatori del Max-Plank... [Leggi]

Trattamento del mieloma multiplo refrattario e recidivante: Bortezomib

L’FDA ha concesso l’approvazione per l’anticorpo monoclonale Bortezomib ( Velcade ) nel trattamento dei pazienti con mieloma multiplo, già sottoposti ad almeno due precedenti terapie, o che sono recidivanti.Il Bortezomib è il capostipite di una nuova classe di farmaci, chiamati... [Leggi]

Bortezomib nel trattamento del mieloma multiplo farmacoresistente e recidivante

Il Bortezomib ( Velcade ) un acido dipeptil-boronico modificato, è un inibitore reversibile dell’attività chimotripsina-simile del proteasoma 26S. Il proteasoma è un complesso proteico che degrada le proteine ubiquinate. Il pathway... [Leggi]

La Ruboxistaurina produce un miglioramento dei sintomi della neuropatia diabetica periferica

Nel corso del 63rd Scientific Sessions / American Diabetes Association ( ADA ) sono stati presentati i risultati di uno studio clinico di fase II, che ha valutato l’efficacia dell’inibitore del PCK-beta , Ruboxistaurina nei pazienti con neuropatia diabetica periferica. Un totale di... [Leggi]

Bortezomib nel trattamento del mieloma multiplo refrattario e recidivante

L’FDA ha concesso l’approvazione per l’anticorpo monoclonale Bortezomib ( Velcade ) nel trattamento dei pazienti con mieloma multiplo, già sottoposti ad almeno due precedenti terapie, o che sono recidivanti. Il Bortezomib è il capostipite di una... [Leggi]

I sintomi psichiatrici che compaiono nei giovani pazienti adulti con diabete di tipo 1 predicono successivi disturbi psichiatrici

E’ stato condotto uno studio su 113 pazienti con diabete di tipo 1 (di cui 51 maschi) di età 17-25 anni. L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare il ruolo dei fattori comportamentali e psicologici ad insorgenza giovanile sulla successiva... [Leggi]

Obiettivi pressori nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 presentano complicanze vascolari sia a livello macrovascolare ( malattia coronarica, malattia cerebrovascolare, malattia vascolare periferica ) che a livello microvascolare ( retinopatia, nefropatia, neuropatia ). Le complicanze macrovascolari... [Leggi]

Lipoma associato a EBV e polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica in un adulto senza immunodeficienza manifesta

La malattia linfoproliferativa associata al virus di Epstein-Barr si presenta quasi esclusivamente nei soggetti immunocompromessi. E’ stato tuttavia osservato il caso di una donna senza immunocompromissione manifesta, che ha presentato una debolezza alle estremità inferiori a rapida... [Leggi]

Amiodarone e tossicità polmonare

L’ADRAC, l’Agenzia di Farmacovigilanza australiana, ha ricevuto diversi report di sospette reazioni avverse associate all’impiego dell’ Amiodarone ( in Italia: Amiodar, Cordarone ). Nel 2000 sono pervenute all’Agenzia 61 segnalazioni, e nel 2001 74, con 5 eventi fatali. A partire... [Leggi]

Malattie dermatologiche: neuropatia indotta dalla Talidomide

La Talidomide si è dimostrata efficace nel trattamento di diverse malattie cutanee. Il suo uso è però limitato dalla comparsa di neuropatia periferica. Uno studio prospettico ha monitorato 135 pazienti trattati con Talidomide per malattie dermatologiche per 2 anni, ed ha calcolato... [Leggi]

L’arteriopatia obliterante periferica cronica degli arti inferiori

L’aterosclerosi è la causa più frequente dell’arteriopatia obliterante periferica ( AOP ) degli arti inferiori: il restringimento o l’ostruzione di arterie provocati da un processo aterosclerotico in atto riduce il flusso di sangue nelle gambe durante l’attività fisica o anche a... [Leggi]

Amiodarone e tossicità polmonare

L’ADRAC, l’Agenzia di Farmacovigilanza australiana, ha ricevuto diversi report di sospette reazioni avverse associate all’impiego dell’ Amiodarone (in Italia: Cordarone, Amiodar ). Nel 2000 sono pervenute all’Agenzia 61 segnalazioni, e nel 2001 74, con 5 eventi fatali. A partire dal... [Leggi]

Efficacia e sicurezza della Talidomide nei pazienti con leucemia mieloide acuta

Nella patogenesi della leucemia mieloide acuta (AML, acute myeloid leukemia) sembra essere coinvolta l’angiogenesi. Pertanto la terapia angiogenica potrebbe costituire una nuova strategia per il trattamento di questa leucemia. Per verificare questa ipotesi è stata impiegata la... [Leggi]

Radioterapia orbitaria nell’oftalmopatia di Graves

La radioterapia orbitaria nell’oftalmopatia di Graves è stata impiegata per più di 60 anni. La terapia a base di raggi X o cobalto è stata abbandonata ed ora si utilizzano acceleratori lineari a supervoltaggio ( 4-6 MeV). Nella maggior parte degli studi viene somministrata una dose... [Leggi]

Talidomide e Desametasone nel trattamento del mieloma multiplo di nuova diagnosi

Ricercatori della Mayo Clinic hanno riferito che il 64% (32/50) pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi, trattati con Talidomide e Desametasone, hanno presentato una riduzione superiore al 50% nei livelli della proteina M ed un altro 28% (14 pazienti) ha mostrato una riduzione... [Leggi]

Tossicità polmonare da Amiodarone, un antiaritmico

L’ADRAC, l’Agenzia di Farmacovigilanza australiana, ha ricevuto diversi report di sospette reazioni avverse associate all’impiego dell’ Amiodarone ( in Italia: Cordarone, Amiodar ). Nel 2000 sono pervenute all’Agenzia 61 segnalazioni, e nel 2001 74, con 5 eventi... [Leggi]

Il glaucoma ad angolo aperto è associato ad una precoce menopausa?

Gli Autori hanno esaminato l’associazione tra età all’insorgenza della menopausa e glaucoma ad angolo aperto tra le donne di età maggiore o uguale a 55 anni nello studio Rotterdam (1990-1993). Le informazioni sono state ottenute mediante interviste. I soggetti esaminati (n= 3.078)... [Leggi]

Confronto tra il trattamento con glucocorticoidi per via endovenoso o orale, associato a radioterapia orbitaria nella grave oftalmopatia di Graves

Ottantadue pazienti consecutivi con oftalmopatia di Graves attiva, lieve-moderata, sono stati randomizzati al trattamento con radioterapia combinata con Prednisone per os (dosaggio iniziale di 100 mg/die, sospensione dopo 5 mesi) o MetilPrednisone (inizialmente 15 mg/kg per 4 cicli e... [Leggi]